Soluzioni per la ritenzione idrica

La ritenzione idrica,un vero nemico per molte donne,se poi pensiamo che ci stiamo avvicinando alla prova costume,allora questo diventa un vero e proprio incubo,un ossessione,dobbiamo combatterla a tutti i costi.Ma per fortuna ci sono delle facili soluzioni per aiutarci.

La prima cosa da fare è ridurre drasticamente l’uso di sale,ma non pensate solo al sale aggiunto come sull’insalata,sulla bistecca,quello forse è meno importante.Noi ingeriamo una quantità enorme di sale nascosto in alcuni cibi come esempio: pane,grissini,fette biscottate,biscotti e tutti gli altri prodotti da forno,ma anche i formaggi di ogni tipo ,salumi e tonno.Questo solo per farvi capire che il sale lo trovate in quasi tutti i cibi.

Abituatevi a non salare troppo l’acqua della pasta ,meglio se aggiungete il sale a fine cottura cosi la pasta ne assorbirà di meno.Potete anche sostituire il sale con altri ingredienti che possono risaltare il gusto,come tutte le spezie e tutte le erbe .La miglior alleata è sicuramente l’acqua ,bevete almeno 8 bicchieri di acqua al giorno,bevete anche le tisane,cosi da poter utilizzare le loro proprietà diuretiche e drenanti di alcune erbe specifiche ,in particolare: pilosella,vergadoro o ortosifonide,le trovate in tutte le erboristerie chiedendo il taglio tisana.Per preparare una tisana potete fare in questo modo:

Fate bollire mezzo litro d’acqua,quando l’acqua bolle spegnete e aggiungete 1/2 cucchiai di erbe,lasciate risposare per circa 10 minuti,filtrate e poi travasate in una bottiglia da portarvi in giro e poter consumare nell’arco della giornata.

Poi un altro aiutino c’e lo da la Linfa di Betulla, e’ un liquido che viene estratto dalla Linfa di Betulla Bianca proveniente dal Nord Europa, lo trovate gia’ pronto per il consumo in farmacia o in erboristeria.Ne bevete un bicchiere a risveglio e a digiuno .

Ovviamente anche un minimo di attività fisica non puo’ che aiutarvi ,perche’ migliora il micro circolo con effetti visibile anche sulla ritenzione idrica.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!