6 COSE che SBAGLIAMO SOTTO LA DOCCIA: scopriamole insieme!

6 cose che sbagliamo sotto la doccia

La doccia fa parte della routine di ogni persona. Si può considerare un’azione quotidiana (o quasi) che accomuna un po’ tutti gli esseri umani: la mattina prima di andare a scuola o a lavoro, dopo la palestra o una bella corsa, oppure ancora prima del riposo notturno per rilassarsi ed essere già pronti per la mattina seguente. C’è chi preferisce il bagno nella vasca, magari nel weekend e quando non si è di corsa, ma probabilmente il rituale della doccia ha più seguaci data la comodità e la velocità (con le dovute eccezioni, dato che ci sono persone capaci di stare sotto l’acqua corrente per un’ora… ma è sempre questione di tempo).

Forse non avete mai pensato al fatto che in un’azione quotidiana come il fare la doccia ci siano tante cose che sbagliamo, diverse pessime abitudini appartenenti a questa azione apparentemente semplice. Noi ne abbiamo trovato sei e ve le proponiamo in questo articolo! Divertitevi a leggerle e a scoprire se e quante di queste pessime abitudini vi riguardano personalmente.

1. Non strofinare bene i piedi

Uno degli errori più comuni sotto la doccia è quello di non lavare e strofinare a sufficienza i piedi. Molti pensano che questi, trovandosi un po’ ammollo durante tutta la doccia, siano da trascurare in quanto a spugna o spazzole varie. Sbagliato! Per combattere funghi e batteri bisogna dedicare ai nostri piedi il dovuto tempo, nell’arco della doccia, esattamente come ci dedichiamo a tutte le altre parti.

2. Lasciare la spugna all’interno della doccia

Dopo aver utilizzato la nostra spugna per la doccia, cosa facciamo abitualmente? La appendiamo in qualche gancio apposito oppure la riponiamo in una di quelle comodissime mensoline che si attaccano alle pareti della doccia o alle piastrelle. Questa sembra essere una pessima abitudine, in quanto la spugna, soprattutto se ancora bagnata, diventa l’ambiente ideale per la proliferazione di batteri e il tutto il processo è coadiuvato dal vapore che si forma sulle pareti della doccia stessa.

3. Asciugarsi strofinando con troppa forza l’asciugamano sulla pelle

Forse non è la prima volta che leggete di questa cattiva abitudine. Probabilmente già tanti di voi hanno letto o sentito da qualcuno il fatto che sia decisamente meglio, e più salutare per la nostra pelle, asciugarsi tamponando l’asciugamano e non strofinandolo. Strofinare la pelle dopo la doccia secca ancora di più la pelle delicata, mentre lasciarla asciugare all’aria può facilitare la formazione di screpolature. L’ideale è proprio tamponarsi con un telo il più morbido possibile.

4. Lavarsi i capelli tutti i giorni

Avere i capelli sempre puliti, morbidi e lucenti per alcuni non è solo bello (come lo dovrebbe essere per tutti), ma una vera e propria fissazione, soprattutto per le donne. Ci sono persone che se saltano lo shampoo per un giorno sono convinte di avere capelli sporchissimi, unti e inguardabili (anche se non è assolutamente vero). Ma lavarsi i capelli tutti i giorni fa male sia ai capelli sia alla cute, ed è assolutamente sbagliato. Chiedere a dermatologi e parrucchieri per credere! E’ altamente sconsigliato lavare i capelli tutti i giorni.

5. Aspettare troppo prima di mettere la crema idratante

Specialmente per le donne, quello della crema idratante dopo la doccia è un rituale. Una buonissima abitudine, infatti, se non fosse che alcune aspettano troppo tempo prima di idratare il corpo. Magari dopo la doccia si indossa l’accappatoio e ci si butta sul divano a guardare qualcosa. Sbagliato aspettare troppo in questo senso. E’ consigliato mettere la crema idratante quando la pelle è addirittura ancora umida, dopo averla appena tamponata con l’asciugamano.

6. Evitare il getto finale di acqua fredda

Tutti o quasi tutti noi, una volta finita la nostra bella doccia bollente, usciamo dal box ancora belli fumanti. Ma l’ideale sarebbe trovare il coraggio di concludere la doccia con un bel getto di acqua fredda che duri almeno 30 secondi. D’estate forse è più semplice, ma d’inverno, invece, bisogna essere un po’ temerari. Eppure si tratta di un vero e proprio toccasana. E’ stato infatti dimostrato che lasciarsi andare a una bella rinfrescata a conclusione della doccia migliori il sistema immunitario e aiuti a combattere lo stress, a bruciare i grassi e migliorare la tonicità del corpo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!