Rimettersi in forma con la corsa: i consigli di chi l’ha fatto

Pochi e semplici consigli per rimettersi in forma prima dell’arrivo dell’estate. Parliamo di jogging e della mia esperienza diretta.

È ritornato il periodo più duro dell’anno: quello della prova costume! L’estate si avvicina e come sempre alcuni di noi sono alle prese con le classiche paranoie da spiaggia! Cellulite, maniglie dell’amore, chili in eccesso, pelle poco tonica. Quest’anno ho detto basta!

Dopo mesi di inattività fisica ho deciso che era arrivato per me il momento di perdere peso ma sopratutto di tonificare il corpo, in particolare quei punti più critici per una donna: cosce e glutei. Ma come fare in poco tempo e senza spendere soldi? Semplicemente correndo.

Pochi gli accorgimenti iniziali da prendere: abbigliamento agevole, scarpe comode, in grado di attutire bene gli urti con il terreno, orologio, voglia e costanza! Dopo aver cominciato è importante, infatti, non perdere il ritmo. È necessario correre 3-4 volte a settimana, alternando un giorno di riposo a uno di carico, e aumentando, quando il fisico lo consentirà, la lunghezza e la velocità di corsa.

Ecco alcuni consigli base per rimettersi in forma con il jogging:

  • il momento migliore per correre è la mattina presto, così da aumentare l’attività del metabolismo;
  • la colazione prima della corsa dovrà essere molto leggera, giusto quel che serve per avere le energie necessarie per affrontare lo sforzo fisico. La colazione vera e propria dovrà essere fatta dopo, senza però abbuffarsi;
  • il tempo massimo di corsa giornaliera è di 60 minuti. I risultati saranno comunque ottimali con un allenamento di 30-40 minuti per 3-4 giorni a settimana.
  • per dimagrire è necessario correre a lungo e moderatamente. Per tonificare, invece, serve variare il ritmo della corsa con degli scatti più veloci per 80-100 metri;
  • è importante aumentare progressivamente la propria capacità fisica per stimolare il fisico a migliorarsi;
  • bere circa due litri d’acqua al giorno per idratarsi e per avere una pelle più compatta;
  • non assumere grassi e carboidrati in eccesso se non si vuole vanificare l’allenamento della giornata. I medici consigliano di mangiare 5 volte al giorno preferendo un’alimentazione ricca di frutta, verdura, riso, pane e pasta integrali, carni bianche, pesce e legumi, il tutto condito leggermente.

Sulla mia esperienza, posso dirvi di non aver mai corso in 29 anni, né avrei mai pensato di praticare il jogging, tanto era l’odio per questo sport. La necessità di attività fisica e l’impossibilità di andare in palestra, però, mi hanno fatto rivoluzionare il mio pensiero da un giorno all’altro. Ho cominciato a correre a singhiozzi, ovvero alternavo 3-4 minuti di corsa (non ce l’avrei fatta oltre) a qualche minuto di camminata veloce, per un totale di 10 minuti di esercizio. In pratica, una persona totalmente fuori allenamento fisico. Dopo tre settimane, correndo un giorno sì e l’altro no, sono riuscita ad ottenere già buoni risultati: 20 minuti ininterrotti di corsa, ad una velocità media. Ovviamente il mio obiettivo è quello di correre 40 minuti di seguito aumentando gradatamente la velocità.

I risultati hanno cominciato a vedersi, sopratutto nell’assottigliamento dei fianchi. Non seguo una dieta drastica ma cerco solo di non esagerare con dolci, fritture, condimenti e bibite gassate. Il consumo giornaliero di due litri d’acqua l’ho trovato fondamentale per il miglioramento della pelle: luminosa e compatta dopo una settimana.

Tenersi in forma, dimagrire, tonificare, sono azioni importanti per stare bene dentro e fuori. La cosa veramente importante per arrivare a ciò è però la continuità dell’attività fisica e di una sana alimentazione. Senza queste non sarà possibile ottenere alcun risultato.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!