Cos’è il Burkini? Ecco l’oggetto della discordia della politica europea!

Il Burkini vietato in Francia e Austria

Tutto quello che c’è da sapere sul Burkini, oggetto di polemiche politiche degli ultimi giorni in tutta Europa!

 

Da ormai qualche giorno non si parla d’altro.

L’oggetto dell’ennesima polemica sociale e politica è il famigerato “Burkini”, neologismo  sconosciuto a molti… almeno fino a Ferragosto!

Ecco cos’è successo…

Burkini: Che cos’è?

Ma cos’è dunque il Burkini? Si tratta di un costume da bagno intero che copre tutto il corpo, incluse gambe e braccia, e che viene spesso indossato insieme al velo islamico. Si tratta ovviamente di un’usanza in auge tra nelle comunità di religione musulmana, che, com’è noto, ritiene disdicevole l’esposizione del corpo femminile.

Burkini: Il divieto in Francia

In seguito a dei violenti scontri avvenuti a Ferragosto in Corsica tra dei locali e alcuni individui magrebini, numerosi comuni francesi hanno deciso di vietare il Burkini sulle spiagge comunali. La polemica è ovviamente esplosa nel giro di pochissimo, tanto da costringere il Primo Ministro francese Manuel Valls a prendere una posizione netta.

Burkini: Le motivazioni

Se i sindaci delle città francesi che hanno imposto il divieto del Burkini hanno motivato la propria scelta con la necessità di preservare l’ordine pubblico e i valori di laicità della Francia, Manuel Valls è andato oltre. Il Primo Ministro ha infatti appoggiato l’iniziativa spiegando che “il burkini è la traduzione di un progetto politico, di contro-società, fondato sull’asservimento della donna”.

E, inutile dirlo, le reazioni non si sono fatte attendere…

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Eva Kant: Economista per professione, giornalista per passione, spettatrice per hobby, lettrice per DNA e sportiva per religione. Musica, cinema, TV, spettacolo, calcio, libri e... perché no, anche un po' di spetteguless!