Squadra Antimafia 8, anticipazioni terza puntata

Giovedì 22 settembre terza puntata di Squadra Antimafia 8 – Il ritorno del Boss: Reitani avanza nella sua vendetta, ma la Duomo sta per scoprire carte importanti

La seconda puntata di Squadra Antimafia 8 – Il ritorno del Boss ha confermato i buoni risultati di quella inaugurale arrivando quasi a far registrare gli stessi ascolti di Un medico in famiglia u Rai 1, a dimostrazione del fatto che nonostante i molti cambiamenti nel cast, la fiction di Canale 5 per il pubblico è ancora credibile.

Ma cosa succederà giovedì 22 settembre, in occasione della terza puntata? Le anticipazioni tv di Squadra Antimafia 8 – Il ritorno del Boss dicono che la caccia all’autore nel quale è morto Tempofosco continua e la Duomo ha messo nel mirino Giovanni Reitani (Ennio Fantastichini), che però può contare sull’appoggio del poliziotto corrotto Giano Settembrini (Davide Iacopini) per indebolire il clan Marchese con lo scopo di poter piazzare tutte le barre di uranio che dice di avere portato con sé dall’Africa.

Intanto i Marchese vogliono che l’affare sia seguito dal manager Saverio Torrisi (Fabio Troiano), rinchiuso in carcere. Ecco perché devono trovare il modo di farlo evadere, ma non sarà una missione facile. E la Duomo, guidata da Anna Cantalupo (Daniela Marra) e nella quale è rienatrato anche Sciuto (Dino Abbrescia), si mette anche sulle tracce del tesori di Rosy Abate (Giulia Michelini), ufficialmente morta. Rosalia (Silvia D’Amico) e Carlo Nigro (Giulio Berruti) sono convinti che nasconda anche documenti scottanti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!