Relazione sull’inquinamento dell’acqua

Senza dubbio uno dei più grandi problemi che molte persone devono affrontare oggi è l’inquinamento delle acque. Come ben sappiamo l’acqua è essenziale per la vita, quindi il suo inquinamento può essere molto negativo per lo sviluppo economico e sociale dei paesi o città vicine al luogo inquinato.

A continuazione vi presentiamo una relazione completa sull’inquinamento delle falde acquifere, dei fiumi, dei mari e degli oceani, spiegando come si produce l’inquinamento dell’acqua, com’è avvenuto il suo sviluppo storico e che impatto ha sulla vita.
GLI INIZI DELL’INQUINAMENTO DELLE ACQUE
L’inquinamento delle acque causato dalle attività umane, s’inizia a produrre dai primi tentativi di industrializzazione, per diventare poi un problema diffuso e comune.
Durante la Rivoluzione Industriale (dalla seconda metà del XVIII secolo e l’inizio del XIX secolo), l’aumento dei beni di consumo e dei loro processi produttivi ha richiesto l’utilizzo di una grande quantità di acqua per la lavorazione di materie prime. A loro volta, le acque utilizzate in detti  processi di produzione venivano scaricate nei corsi d’acqua naturali senza alcuna purificazione, con i loro corrispondenti rifiuti inquinanti. Qui iniziò a diffondersi il grave problema dell’inquinamento delle acque.
COME SI PRODUCE L’INQUINAMENTO DELL’ACQUA?
In generale, l’inquinamento dell’acqua avviene attraverso l’introduzione, diretta o indiretta, nelle falde acquifere o corsi d’acqua (fiumi, mari, laghi, ecc.) di diverse sostanze che possono essere considerate come inquinanti. Gli ecosistemi hanno la capacità di pulirsi se ricevono piccole quantità di agenti inquinanti e di ritrovare l’equilibrio. Il problema inizia quando la quantità degli inquinanti supera la capacità di assorbimento del sistema.
Ci sono due forme principali di inquinamento delle acque: Una di loro ha a che fare con il ciclo naturale, durante il quale può entrare in contatto con alcuni componenti inquinanti (come sostanze minerali e sostanze organiche disciolte o sospese) che esistono nella crosta terrestre, nell’atmosfera e nelle acque. Ma l’altro tipo di inquinamento dell’acqua, che tende ad essere il più importante e dannoso, è quello che ha una speciale relazione con l’azione umana.
Questo apre una grande varietà di cause. Tra le più comuni ci sono:
  1. lo scarico di rifiuti tossici, derivati dai processi industriali e urbani, nei fiumi, mari e laghi;
  2. l’inquinamento derivato dall’uso di pesticidi, fertilizzanti e altri prodotti chimici usati nell’agricoltura, questi scivolano sul fondo dei terreni per finire nelle acque sotterranee o in altre fonti d’acqua;
  3. la spazzatura gettata sulle coste e che viene trascinata dai corsi d’acqua, come nel caso delle grandi isole di plastica negli oceani, formata da rifiuti che richiedono migliaia di anni per degradarsi;
  4. l’uso di combustibili inquinanti nelle navi, che finiscono nel mare come risultato della pulizia delle imbarcazioni o in conseguenza a incidenti, come la Prestige (petroliera affondata al largo delle coste spagnole il 19 novembre 2002 con un carico di 77.000 tonnellate di petrolio).
Attualmente viene effettuato un controllo dell’inquinamento dell’acqua da parte delle amministrazioni addette e le aziende inquinanti sono obbligate a depurare l’acqua da scaricare.
CONSEGUENZE DELL’INQUINAMENTO DELL’ACQUA
Come ben sappiamo, l’ inquinamento dell’acqua può portare all’inquinamento dei fiumi, mari, laghi, bacini, dighe…, ovvero tutto ciò che contiene acqua.
Questo inquinamento colpisce la flora e fauna, in questo modo le sostanze inquinanti vengono introdotte nella catena alimentare e la invadono fino ad arrivare al consumatore finale, l’uomo. Quando gli uomini si cibano di animali che vivono nell’acqua, come ad esempio il pesce ed i crostacei, accumulano le tossine ingerite, con conseguenze fatali a lungo termine, come la comparsa di malattie come allergie o persino il cancro.
Inoltre, l’acqua inquinata può diffondere una gran varietà di malattie, come il tifo, il colera, la dissenteria, la gastroenterite…, e causare la mortalità della popolazione. L’acqua pulita e la sua purificazione sono strettamente correlate allo sviluppo umano. La seconda causa di mortalità infantile nel mondo è la combinazione di acqua sporca e la mancanza di servizi igienico-sanitari, queste condizioni uccidono 4.900 bambini ogni giorno.
COME POSSIAMO CONTRIBUIRE A RIDURRE L’INQUINAMENTO DELL’ACQUA?
In generale, la principale causa dell’inquinamento delle acque è la nostra società eccessivamente consumistica, dal dato momento che la produzione di tutti i tipi di merci comporta un grande consumo di acqua e il conseguente l’inquinamento della stessa. Ad esempio, per la fabbricazione di indumenti si utilizzano centinaia di coloranti e sostanze altamente inquinanti, come per calzature.
Gran parte dell’inquinamento è dovuto ad agricoltura intensiva, che richiede pesticidi e fertilizzanti la cui produzione consuma molta acqua, con conseguente scarico di inquinanti nei fiumi. Inoltre, l’uso di questi pesticidi e fertilizzanti contamina il suolo e le falde acquifere. Siamo in grado di contribuire a ridurre l’inquinamento derivato da questa attività utilizzando meno prodotti provenienti dall’agricoltura intensiva, scegliendo di consumare prodotti biologici.
Un’altra attività che consuma e inquina l’acqua è lo sbiancamento della carta, quindi consumare carta riciclata aiuta a ridurre l’inquinamento delle acque.
Spesso alcuni rifiuti, come i sacchetti di plastica, finiscono nell’acqua spazzati dal vento. Finiscono così in mare, dove rimarranno a lungo fino alla loro completa decomposizione. Possiamo evitare questo riducendo l’uso di sacchetti di plastica (incluso quelli dei supermercati usati per la frutta e la verdura) e facendo la raccolta differenziata, cosa che permetterà il loro riciclo.
Ci sono milioni di modi per godersi la vita e il mondo senza contribuire a distruggerlo, è solo questione di rispetto e abitudine.
Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Lady_Anna: Italo-spagnola, redattrice, traduttrice e grafica. Lingue conosciute: -Spagnolo Madrelingua -Valenciano (Catalano) Madrelingua -Italiano Madrelingua -Inglese Tecnico -Triestino Madrelingua Siti Web: www.fotosgratis.info http://aprendeitaliano.blogspot.it http://it.fotolia.com/p/343173 Contatti: veganna75@yahoo.it