Squadra Antimafia, le anticipazioni dell’ottava puntata

Dopo aver scoperto di essere suo figlio, Filippo De Silva aiuterà il boss Mazzeo? E gli uomini della Duomo ritroveranno la loro compattezza per combattere il crimine?

Gli ascolti di Squadra Antimafia – Il ritorno del Boss stanno andando sempre peggio, tanto che la puntata del 21 ottobre ha toccato appena 2,7 milioni di spettatori e la stragrande maggioranza dei fans si augura che sia l’ultima stagione perché ormai la serie tv di Canale 5 sembra essere arrivata al suo capolinea.

Intanto però da qui alla fine della stagione ci sono ancora tre puntate e non mancheranno i colpi di scena. Il più clamoroso è stato scoprire che Filippo De Silva (Paolo Pierobon) in realtà è figlio di Ulisse Mazzeo (Ennio Fantastichini), costretto a lasciarlo in un convento perché doveva scappare dopo aver ucciso il boss Reitani. Così si è creata una strana alleanza tra i due uomini, con De Silva che sembra voler dare una mano al padre per piazzare il carico di uranio impoverito che esiste veramente e non era solo una trappola per fregare i Corda.

Le anticipazioni tv di Squadra Antimafia – Il ritorno del Boss dicono però che la Duomo è comunque sulle loro tracce, anche se deve risolvere i problemi all’interno della Squadra. Giano Settembrini(Davide Iacopini) è di nuovo ricattato e Carlo Nigro (Giulio Berruti) pensa soltanto alla salvezza di Patrizia (Caterina Shulha), mentre Rosalia (Silvia D’Amico) affronterà la madre in carcere per cercare di scoprire una volta per tutte il segreto del tesoro di Rosy Abate.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!