Morto Antonio Polese, il Boss delle Cerimonie

Si è spento ad ottant’anni a causa di problemi cardiaci

 

E’ morto Antonio Polese, titolare del ristorante La Sonrisa di Sant’Antonio Abate, in provincia di Napoli.

Ieri sera era stato ricoverato per scompensi cardiaci nella clinica Pineta Grande. La morte nella notte.  La notizia del decesso è stata confermata dai familiari. All’aggravarsi delle sue condizioni i suoi parenti si sono precipitati in ospedale.

Don Antonio è noto come Il Boss delle Cerimonie, per l’omonimo programma sul canale Real Time di cui era protagonista.

La scorsa settimana  Polese, ottant’anni, aveva fatto degli accertamenti presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno. A fine ottobre, invece era stato ricoverato in due diverse strutture, sempre per scompensi cardiaci.

Polese in queste ultime settimane aveva dovuto fronteggiare anche la confisca dell’azienda di famiglia. Era proprio all’interno di esso che venivano

girate le puntate del reality sui riti e le tradizioni dei matrimoni napoletani. L’8 novembre scorso il Tribunale di Torre Annunziata ha messo i sigilli all’albergo La Sonrisa.  È stata accolta la tesi della Procura secondo cui l’hotel fosse stato costruito senza alcuna autorizzazione. Nella stessa indagine la moglie e il fratello di “don Antonio”, Rita Greco e Agostino Polese, sono stati condannati ad un anno di reclusione per abusi edilizi.

La notizia del decesso è stata confermata dai familiari. «Purtroppo è vero» conferma Matteo Giordano, genero di Antonio Polese. «Ci stiamo recando in ospedale per predisporre il rientro della salma e il funerale» ha aggiunto, commosso.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!