Le “Streghe” più sexy del cinema: quando un ruolo diventa iconico

Streghe: Nella storia del cinema mondiale il ruolo della “strega” si è sempre collocato tra l’ambìto e il temuto; forse perchè se facciamo un passo indietro possiamo notare che il personaggio della strega era rappresentato da vecchie orripilanti con l’incarnato verdastro e dal ghigno isterico, sdentate e con lunghe unghie più simili ad artigli di animali che non a mani umane; per le attrici che si calavano in quel ruolo forse non era piacevole imbruttirsi e il timore era quello di perdere fascino.

Il problema oggi è superato e il ruolo della strega nei film viene accettato più volentieri perché ormai è avvolto da un alone di seduzione fiabesca, a metà strada tra il candore torbido da fata hard e la bella malvagia dalle tinte dark. Streghe quindi più simili alle femme fatale che non a megere dal naso bitorzoluto.

Le più belle attrici di Hollywood si sono cimentate nelle streghe di “Biancaneve e il cacciatore” o “C’era una volta”, “Cacciatori di streghe”, Fantaghirò, o il più recente “Maleficent”, uscendone più che mai vincenti, sensualità e fascino sono state accentuate dai costumi ricercatissimi e studiati apposta per esaltare la figura e il volto; il risultato è stato di rendersi indimenticabili, come Charlize Theron, Monica Bellucci, Angelina Jolie, Brigitte Nielsen, Lana Parrilla, forse meno propense ad imbruttirsi di Bette Midler, o Judy Garland, ma di certo più determinate a rendere il ruolo iconico.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!