Due anni senza Pino Daniele, vuoto mai colmato

Sara Daniele, figlia del cantante, lo ricorda con parole commoventi

«Hai scritto per me “Sara non piangere”, in cui mi dici di guardare il cielo e inseguire un sogno vero, ma sono due anni ormai che l’unica cosa che cerco guardando il cielo sei tu». 

Due anni dopo la tragica scomparsa di Pino Daniele, colpito a 59 anni da un infarto, sono in tanti a ricordarlo. Ma il ricordo speciale è quello della figlia Sara. La Daniele affida ai social queste parole e una foto di lei bambina che lo abbraccia. E il papà che ride di cuore.

Oggi quelle risate non possono più avere lo stesso sapore. «A me in realtà sembra un incubo da cui non riesco a risvegliarmi», continua la 20enne. Sara è nata dall’amore con Fabiola Sciabbarrasi. «Ancora spero di entrare in casa e sentire la chitarra suonare. Oppure aprire la porta e vedere te che sorridendo mi dici che era solo un brutto scherzo».

Ma Sara sa che deve andare avanti: «Però sai, penso sia arrivato il momento di spegnere l’immaginazione e realizzare che in realtà non torni più. Proverò a cantare assieme agli altri, camminare per il lungomare che tanto adoravi, e vederti in giro per i vicoli. Sarai sempre per noi, l’ultima nota di una canzone che non doveva finire ma suonare in eterno. Ti amo infinitamente».

Anche Eros Ramazzotti ha voluto ricordare il cantante: «Ciao Pino, ti ricordo sempre con tanto affetto amico mio, è già due anni che sei in tour tra le stelle, chissà quanti cuori avrai fatto ancora innamorare».

«Ho Pino nel cuore», aggiunge Biagio Antonacci. «Sei sempre com me… ciao Pinuccio mio! Mi manchi assaje», queste le parole di Emma Marrone.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!