Tutto pronto per lo SHORTini Film Festival

manifesto shortini 2014

 

L’edizione 2014 di SHORTini Film festival, concorso internazionale dedicato ai cortometraggi che si svolgerà ad Augusta dal 31 luglio al 3 Agosto, ha finalmente il proprio manifesto. Si tratta di un lavoro nato dalla collaborazione tra l’artista augustano Giovanni Saraceno, in arte Kiba, il quale da non molto ha esposto le proprie opere presso la sede dell’Associazione culturale QuattroTerzi, riscuotendo grandi consensi di pubblico, ed Attilio Patania, grafico augustano che vanta collaborazioni con case editrici e agenzie pubblicitarie di rilievo nazionale. “Individuare l’artista cui affidare la realizzazione del manifesto del festival – spiega Luca Sanseverino, direttore artistico della manifestazione – è ogni anno motivo di grande riflessione. Occorre trovare il giusto feeling personale ed artistico con l’autore e non sempre si realizzano le condizioni ideali perché ciò possa accadere. Quest’anno, ci è sembrato naturale rivolgerci a Kiba, un artista che la nostra associazione ha sempre stimato per la propria originale lettura dell’animo umano. Al suo spunto artistico, abbiamo poi deciso di affiancare il lavoro di un grafico come Attilio Patania, il quale ha interpretato in maniera personale l’idea di Kiba, dandole colore e ridefinendola in forma di locandina. Siamo molto soddisfatti del loro lavoro, una dimostrazione tangibile del talento di cui è ricca la città.”

A proposito dell’idea che lo ha guidato nella realizzazione del manifesto, Kiba chiarisce che “il logo rappresenta il cammino che una persona compie nella propria vita. L’idea si fonda, quindi, sul tema del viaggio, sul percorso più o meno difficile che ogni individuo intraprende per arrivare al benessere personale o collettivo. Quando ci si trova nella propria vita di fronte ad un bivio, bisogna sempre scegliere la strada migliore da percorrere.”

Come già sottolineato, il lavoro di Kiba è stato rielaborato e colorato dal grafico augustano Attilio Patania. “Prendendo spunto dall’immagine realizzata – rivela Attilio Patania – ho cercato di dare al manifesto una veste moderna ed al contempo urbana, utilizzando un carattere tipografico che rendesse queste sensazioni e che accompagnasse lo stile utilizzato da Kiba.”

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!