Fexaramina: ultime novità sulla pillola per dimagrire!

Fexaramina: pillola per dimagrire

Fexaramina: due anni fa arriva la grande novità proposta negli Stati Uniti. A che punto è la ricerca?

Avevamo già scritto un articolo in merito, ormai due anni fa; la Fexaramina, la pillola per dimagrire, sembrava davvero essere la rivelazione del momento. Un rimedio in via di sperimentazione che poteva risolvere numerosi problemi tra cui l’obesità, ma anche il diabete e altre patologie connesse.
A distanza di due anni, le ricerche sembrano essere arrivate ad un punto morto.

Fexaramina: ultima notizia risalente all’anno scorso

Una delle ultime notizie certe, risale all’anno scorso e ce la riporta il sito blogosfere.it (QUI l’articolo per intero). Stando a quanto riporta la testata, sembra che la Fexaramina, così come altre sostanze, siano state oggetto di un sequestro da parte del Comando dei Carabinieri per la tutela della salute.
Una notizia che sicuramente non fa ben sperare e che, anzi, sembra essere rivelatrice di un ennesimo fallimento nel campo delle novità per perdere peso.

Fexaramina: ecco come avrebbe dovuto funzionare

Il principio chiave dietro questa pillola per dimagrire, secondo i ricercatori americani, doveva essere una finta digestione, indurre cioè il corpo ad iniziare il processo digestivo senza aver mangiato. Tutto questo, sfruttando un recettore farnesoide X, una proteina catalizzante che avvia il processo di rilascio biliare del fegato.
Rimandiamo ad altri articoli per eventuali altri aggiornamenti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Cavaliere Bianco: AVVISO IMPORTANTE: ci sono articolisti che non riuscendo a creare contenuti propri pensano bene di copiare totalmente o in parte il lavoro di altri. Scoprirvi è una banalità così come prendere provvedimenti in merito. Prendere spunto è una cosa, RUBARE il lavoro altrui e spacciarlo come proprio è intollerabile ed è anche UN REATO. Ricordatevelo.