Nancy Brilli risponde alle critiche e ricorda la sua infanzia difficile

In una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera, l'attrice romana Nancy Brilli racconta la sua infanzia difficile. Solo pochi giorni fa lo sfogo contro chi l'accusa di essere rifatta.

nancy brilli

La vita ai tempi dei social è molto complessa per le star. Quelle che un tempo restavano chiacchiere confinate in un bar, ora ricevono l’attenzione di milioni di persone. E così, stufa di essere continuamente accusata di aver ricorso al chirurgo estetico, Nancy Brilli è passata all’attacco, raccontando i molteplici interventi cui è stata costretta ricorrere. In una lunga intervista al Corriere della Sera, inoltre, l’attrice ricorda la sua infanzia problematica.

Le molteplici operazioni di Nancy Brilli

L’attrice romana ha risposto una volta per tutte alle continue illazioni che l’hanno riguardata. E a chi l’accusa di essere di plastica risponde duramente. L’attrice cinquantatreene racconta così, con un post su Facebook, i tanti interventi cui è stata sottoposta, e non certo per fini estetici. A causa di un tumore alle ovaie, infatti, ha subito ben otto interventi all’addome. Uno di questi le ha causato un’infezione che l’ha costretta ad operarsi anche al seno.

L’infanzia complicata di Nancy Brilli

Cresciuta con la nonna e le zie, a causa della morte prematura della mamma, Nancy Brilli ha avuto un’infanzia molto dura. Con strascici che durano ancora oggi. La nonna infatti, in modo del tutto incomprensibile, la costringeva a radersi i capelli. Questa vera e propria violenza le ha causato, con lo sviluppo, dei capelli così crespi da rendersi necessario l’utilizzo di parrucche.

L’inizio della carriera cinematografica di Nancy Brilli

Nancy Brilli si avvicina molto giovane al mondo del cinema. In maniera forse anche casuale. Era infatti compagna di scuola di Vittoria, figlia di Pasquale Squitieri (da poco scomparso). Il noto regista stava girando un film sulla vita di Claretta Petacci e le fu proposto di interpretare il ruolo della sorella Miriam. Correva l’anno 1984.

La vita privata di Nancy Brilli

L’intervista al Corriere della sera continua con il racconto della propria vita privata. Le vicende amorose dell’attrice romana sono state probabilmente influenzate dalla mancanza della figura materna. Dopo i matrimoni con Massimo Ghini e Luca Manfredi, (figlio del grande Nino), la Brilli ha avuto una lunga relazione, durata quindici anni, con il chirurgo estetico Roy De Vita. Ma il compagno non le ha mai praticato interventi di chirurgi estetica. I due infatti si sono conosciuti a causa di un intervento con il quale il chirurgo le ha asportato una brutta cicatrice sul volto. A causa di una ciste enorme degenerata in massa tumorale inoltre, l’attrice ha passato il suo trentesimo comlpeanno ricoverata in clinica per curarsi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!