Intervista ad Alex Belli: l’attore si racconta a Kontrokultura!

Intervista ad Alex Belli: l'attore si racconta a Kontokultura!
Alex Belli parla del suo Jacopo a Centovetrine, e delle sue passioni fuori dal set!

Alex Belli, noto interprete di Jacopo Castelli a Centovetrine, ha risposto con piacere alle domande di Kontrokultura; domande legate al suo personaggio ma anche a quelle che sono le sue passioni e i suoi interessi fuori dal set.
Buona lettura!!

 

D: Ti vediamo a Centovetrine da circa quattro anni….quale storyline che ha coinvolto Jacopo ricordi con maggior soddisfazione e perché?

R: Si, sono già passati quattro anni di messa in onda mentre cinque dal mio arrivo nell’isola felice di San Giorgio Canavese… Non scorderò mai il mio primo giorno in questa grande famiglia chiamata Centovetrine, un mix di varie sensazioni, emozioni… e soprattutto tanta felicità… Di storie Jacopo Castelli ne ha vissute tante e ognuna di loro ha lasciato il segno sia nel personaggio che dentro di me. Ogni attore, per ogni scena, ha impresso un ricordo e prodotto un’emozione. La storia più importante è sicuramente quella di Jacopo con Diana, l’alchimia che ho con Daniela è unica e una serie di coincidenze ha fatto si che il lavorare con lei potesse produrre un qualcosa di unico e irripetibile.

 

D: Nell’ultimo periodo il tuo personaggio ne ha passate di tutti i colori…puoi darci qualche anticipazione sulla prossima stagione?

R: Dopo la rottura con Diana, l’ingegner Castelli è passato per un periodo molto negativo dal quale ne è uscito grazie all’amore di Fiamma… Solo ora, a distanza di tempo, è venuto a conoscenza degli inganni dei Brera quasi perdendo le sue certezze.. Scoprire la vera identità di Leo, infatti, è stato molto sconvolgente per Jacopo ed è proprio questo sconvolgimento che scaturirà in lui un riscatto che lo porterà dapprima ad avere giustizia, come sta già accadendo, per poi rivalutare tutto ciò che lo circonda e ritrovare ancora una volta il conforto nell’amore, nella passione e una valvola di sfogo nelle lotte per il potere che continueranno dando luogo ad un grande scontro generazionale per il potere nella holding…

 

D: E ora parliamo di Alex Belli persona: la tua carriera di attore si limita a Centovetrine, oppure c’è anche altro all’orizzonte?

R: La carriera di un attore non può essere limitata o arginata, sicuramente quando sei in lavorazione con un prodotto come Centovetrine non puoi fare tanto altro, ma è anche una scelta personale, soprattutto perché meglio fare una cosa fatta bene che dieci fatte male… Nelle ultime stagioni, comunque, produciamo la serie in soli sei mesi, pertanto abbiamo lo spazio per dedicarci ad altro e di conseguenza ho diversi progetti che sono alle porte…

 

D: Hai sempre amato la musica: riesci a trovare ancora tempo per questa passione? Hai qualche progetto in ballo in questo settore artistico?

R: La musica è il mio primo amore artistico: c’è e ci sarà sempre. Ho sempre voluto tenerla come passione, come valvola di sfogo, ma quest’anno abbiamo preparato, con una band che ho scelto, uno spettacolo live di un’ora e abbiamo già iniziato a portarlo in giro per l’Italia. Sono felice perché la voglia di cantare e divertirsi insieme a noi è stata tangibile nella prima serata che ha avuto luogo a Bergamo in uno dei posti storici della musica live, il “BobaDilla”, dove abbiamo trovato un’accoglienza calorosa con più di 2500 persone che ballavano e cantavano insieme a noi…

 

D: So anche che hai la passione per la fotografia: solo un hobby o un “secondo lavoro”?

R: – La mia seconda vita lavorativa è la fotografia, da anni ho uno studio fotografico a Milano e la produzione foto sta diventando sempre più una parte fondamentale della mia vita artistica. Per chi volesse vedere le produzioni degli ultimi 5 anni può visitare il sito www.axbproduction.com

 

 

Kontroltura e chi scrive ringraziano Alex Belli per la disponibilità dimostrata e per il tempo dedicato al giornale.

Se volete saperne di più su Alex Belli, potete visitare il suo sito www.alexbelli.it  o dare un’ occhiata alla sua pagina facebook

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!