Clamoroso! Ricardo Medina Jr, ex Power Ranger rosso, confessa un omicidio!

Ricardo Medina jr., ex Power Ranfer rosso, confessa l'omicidio del proprio coinquilino Josh Sutter. Per più di due anni aveva negato ogni coinvolgimento.

ricardo medina jr

Il nome non dirà molto ai telespettatori. Ricardo Medina jr., portoricano, figlio dell’omonimo pugile, ha raggiunto la notorietà agli inizi degli anni 2000. Interpretava infatti il Power Ranger rosso, nella serie Power Ranger Wild Force, andata in onda in Italia nel 2002. Ora ritorna agli onori della cronaca per una vicenda giudiziaria molto grave, iniziata nel 2015.

L’omicidio del coinquilino dii Ricardo Medina jr. risale al 31 gennaio 2015

Il 31 gennaio 2015, il coinquilino di Ricardo Medina jr., Josh Sutter, fu ritrovato senza vita. Il suo corpo risultava trafitto da una spada. L’attore negò subito ogni coinvolgimento, ma fu accusato dell’omicidio. Il movente era legato a motivi passionali. Dopo pochi mesi fu rilasciato per mancanza di prove, ma nel 2016 fu nuovamente fermato. Grazie al pagamento di una cauzione milionaria l’attore evitò il carcere.

Ricardo Medina jr. confessa l’omicidio di Josh Sutter

Ora arriva una svolta clamorosa per le indagini. Ricardo Medina jr., dopo aver negato per lungo tempo ogni coinvolgimento, ha confessato di essere l’autore dell’omicidio. Per lui dunque si riaprono le porte del carcere. Nella sua confessione ha confermato quanto già intuito dagli inquirenti. Il movente del delitto è da ricercarsi in questioni passionali. Tra i due sarebbe nata una furiosa lite con al centro la fidanzata dell’attore. Ne sapremo di più il 30 marzo, quando dovrebbe essere pronunciata la sentenza sul caso.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!