Il dramma di Romina Carrisi: dopo l’Isola vittima di alcol e droghe

A dodici anni di distanza, Romina Carrisi Power racconta come ha cominciato ad abusare di droghe e alcol perché era diventata famosa solo per i meriti dei suoi genitori

Oggi ha ritrovato il sorriso e la voglia di vivere, ma Romina Carrisi Power ha vissuto un periodo difficile e turbolento una decina di anni fa. Era reduce dalla partecipazione come concorrente all’Isola dei Famosi 2005, insieme al padre Al Bano, anche se la sua avventura nel reality allora su Rai 2 era durata soltanto due puntate. Ma la figlia d’arte a 18 anni non si sentiva pronta per diventare già famosa e così una volta uscita dalla trasmissione è entrata in un tunnel difficile da sopportare: abusi di droghe e alcol perché non si piaceva e non voleva che il pubblico la conoscesse solo come figlia di due personaggi così famosi.

Tutto alle spalle, come ha raccontato lei stessa al settimanale ‘Gente’. Romina ha confessato che la gente la riconosceva per strada solo perché era la figlia di Al Bano e Romina Power, non per meriti suoi. Così è cominciato il disagio, andato avanti per un po’ di tempo fino a quando non ha deciso di stabilirsi per qualche tempo a Los Angeles per disintossicarsi: “Ho vissuto laggiù per sei anni e ho seguito diversi corsi. Anche questo è stato terapeutico” ha raccontato anche se pure laggiù non è stata facile e per mantenersi ha lavorato pure come cameriera in uno strip club.

I rapporti con i suoi genitori però sono sempre rimasti solidi. “Sono grata ad entrambi perché avere avuto un padre e una madre famosi ha avuto più aspetti positivi che negativi. Avrei potuto scegliere un nome d’arte che non li evocasse, ne avevo già pronto uno. Invece ho voluto essere fedele alle mie origini che sono poi anche quelle dei miei nonni, di due famiglie completamente diverse tra loro. Io sono entrambe queste cose: Romina Carrisi Power”.


Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!