Temptation Island 2017, è bufera sulla redazione

Le rivelazioni di Dagospia sui compensi e sul copione mettono in crisi Temptation Island 2017

L’ultima puntata di Temptation Island 2017 è stata anche quella dei record, con uno share arrivato anche al 35% e punte sopra i 4 milioni di spettatori, ed è già arrivata la conferma da parte di Maria De Filippi che il docu reality di Canale 5 tornerà nel 2018. Ma intanto sul web montano le polemiche per un finale che a molti non è piaciuto. Tutte le coppie infatti, anche quelle più a rischio, sono uscite insieme ed è sembrato un finale scontato, quasi scritto. E adesso arrivano le rivelazioni di Dagospia sui compensi ai ‘tentatori’ e sulle dinamiche del programma che sembrano confermare ulteriormente una recita secondo copione.

Il noto blog di gossip e informazione tv ha svelato infatti che tutti i single presenti nel villaggio dei fidanzati hanno incassato 900 euro a settimana (più vitto e alloggio nel resort a Santa Margherita di Pula). Quindi oltre a farsi una bella vacanza in Sardegna e a mettersi in evidenza anche per chiamate future non solo a Uomini e Donne, secondo Dagospia molti ‘tentatori’ sia al maschile che al femminile non hanno potuto essere liberi di esprimersi, ma si muovevano in base alle direttive degli autori e della redazione di Temptation Island 2017.

Sembra inoltre che qualcuno di loro alla fine delle registrazioni si sia pure lamentato per non aver trovato il giusto spazio e sarebbe pronto a rivelare tutto quanto succedeva dietro alle quinte del docu reality. Un sospetto che al pubblico era già venuto gli anni scorsi, ma che mai come in questa edizione è esploso in maniera quasi imbarazzante per la produzione. Qualcuno, a cominciare da Queen Mary, risponderà alle accuse?

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!