Gossip: Bianca Atzei shock, scaricata da Max Biaggi

Intervistata dal settimanale ‘Chi’ Bianca Atzei conferma di essere stata mollata senza una spiegazione

Nessuno se lo aspettava, almeno non adesso, eppure una delle coppie apparentemente più felici nel mondo dello spettacolo e dello sport è scoppiata come dicono le ultime news di gossip. Bianca Atzei, con un’intervista al settimanale ‘Chi’ in edicola dall’8 novembre, ha ammesso di essere stata scaricata da Max Biaggi e per lei è iniziato un dramma personale perché la fine è arrivata all’improvviso senza una spiegazione.

Come ha spiegato la cantante milanese, la storia ufficializzata dallo stesso ex campione del mondo con un post su Instagram giusto due anni fa, si è conclusa nel peggiore dei modi. Una bomba che le è esplosa tra le mani senza potersi difendere e quel che è peggio senza una spiegazione ufficiale da parte del fidanzato: “Non so come commentare tutto questo: è stato un fulmine a ciel sereno, esploso dalla sera alla mattina e soltanto per volontà di Max. Ma come si può cancellare una storia come la nostra? Spero che tutto questo sia solo un brutto sogno…”, ha raccontato Bianca alla rivista diretta da Alfonso Signorini, confermando comunque di essere ancora innamorata e di sperare in un ripensamento.

Eppure dal 9 giugno, quando Biaggi ha rischiato seriamente la vita dopo un incidente nel corso delle prove per una gara motociclistica, la Atzei è l’unica che non l’ha mai abbandonato nemmeno per un secondo, tanto che successivamente una volta ripresosi e uscito dall’ospedale l’aveva sempre descritta come il suo angelo. Questo però non sembra essere bastato per farli andare avanti e c’è chi ipotizza una svolta ancora più clamorosa. Negli ultimi tempi infatti Max Biaggi sul suo profilo Instagram posta molte immagini insieme ai due figli, Leon Alexandre e Inés Angelica, nati dal matrimonio con Eleonora Pedron. Tra loro è finita più di due anni fa, lei dopo aver lasciato Daniele Conte oggi fa coppia con l’ex gieffino e deejay Tommy Vee. E allora dove sta la verità?

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!