Pollo in carpione, una vera bontà!

Questa ricetta oltre ad avere il pregio di essere una vera squisitezza e anche perfetta per l’estate.

Per chi non lo sapesse il carpione è un condimento o meglio una marinatura, tipica di molti piatti piemontesi. Infatti se d’estate siete ospiti di una famiglia piemontese state certi che nel frigo troverete un contenitore di vetro con carne o verdure in carpione come ad esempio le zucchine e le melanzane! Facendo questa ricetta avrete il piacere di assaporare dei bocconcini di pollo aromatizzati in un delizioso intingolo freschissimo che renderà la carne tenera e buonissima per diversi giorni!

Ingredienti per 6 persone: 400 gr di petto di pollo; 2 uova; 100 gr di pane pesto; olio per friggere.

Per il carpione300 gr di cipolle; 400 ml di vino bianco; 300 ml di aceto; salvia; pepe in grani; alloro; sale.

Preparazione: 

Prendere il petto di pollo e tagliarlo a bocconcini; far scaldare l’olio per la frittura e mentre aspettate che giunga a temperatura, sbattere leggermente le uova e immergervi i bocconcini di pollo, passarli nel pane pesto e metterli a friggere. Scolarli, passarli nella carta da cucina per togliere l’olio in eccesso e salarli. Passare ora alla preparazione del carpione, affettare le cipolle sottilmente, farle rosolare in una padella dai bordi alti con un filo di olio extra vergine di oliva e un po’ di foglie di alloro. Fate appassire le cipolle, attenzione che non cuociano troppo, sfumare con il vino bianco e dopo poco aggiungete l’aceto, la salvia, il sale e il pepe in grani, far bollire per pochi minuti e spegnere. A questo punto il carpione è pronto; prendere un contenitore di vetro e cominciare a mettere i bocconcini di pollo alternando la carne con la salvia, l’alloro e le cipolle del carpione fino a quando il contenitore sarà pieno e gli ingredienti esauriti, ora versare la marinatura ancora calda sulla carne facendo attenzione che venga coperta completamente dal carpione. Una volta raffreddato si può  chiudere con il coperchio e conservare nel frigorifero.

Questa preparazione è perfetta per essere conservata per diversi giorni, oltretutto più passa il tempo più il pollo diventa saporito. Abbiate cura però di toglierlo dal frigo un po’ prima di servirlo in tavola in modo tale che non sia troppo freddo così potrete apprezzare il pollo in carpione in tutta la sua bontà. Volendo potete affettare il petto di pollo se lo preferite ai bocconcini, il risultato sarà assolutamente lo stesso. Per quanto riguarda la quantità degli aromi, abbondate pure perchè daranno un ottimo gusto al carpione sempre logicamente seguendo i vostri gusti.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!