Anticipazioni Uomini e Donne: clamorosi ritorni in studio

Nelle nuove registrazioni di Uomini e Donne assente Paolo Crivellin e fra i corteggiatori spunta Nicolò Fabbri

Le nuove registrazioni di Uomini e Donne hanno riservato molte sorprese tranne quella più attesa. In studio infatti c’erano regolarmente Nilufar Addati, Sara Affi Fella e Nicolò Brigante ma non Paolo Crivellin. Secondo le ultime anticipazioni tv il tronista torinese avrebbe dovuto finalmente registrare la puntata della scelta e invece era assente, molto probabilmente perché sta finendo di registrare l’esterna decisiva con Angela e Marianna in una villa esclusiva, come espressamente richiesto da lui.

Quinci dovremo aspettare la prossima settimana per una risposta decisiva, ma intanto vanno avanti i percorsi degli altri tronisti di Uomini e Donne con alcuni ritorni clamorosi. Come quello di Nicòlò Fabbri, il corteggiatore che fino all’ultimo era stato in ballo con Nicolò Raniolo per conquistare il cuore di Sabrina Ghio. La tronista romana comunque aveva deciso di puntare su Raniolo, nonostante lui alla fine le abbia detto no, e il rivale sembrava essersi rassegnato ad abbandonare per sempre gli studi del dating show di Maria De Filippi. Invece è tornato e c’è un motivo preciso: a richiedere la sua presenza è stata direttamente Sara Affi Fella che ha chiesto alla redazione di richiamarlo perché lo aveva seguito nei mesi scorsi ed è curioso di conoscerlo meglio anche di persona Una decisione che ha fatto infuriare gli altri, a cominciare da Emanuele Trimarchi, ma la tronista non vuole cambiare idea.

Nicolò però non è stato l’unico ritorno importante tra i nuovi corteggiatori di UeD. Nell’ultima registrazione infatti è riapparso anche Mirko Bonalumi che molti ricordano come pretendente di Sonia Lorenzini la scorsa stagione. Il ragazzo barese, ma che fa tempo vive a Milano, si è subito fatto notare dicendo di non avere ancora una preferenza fra le due troniste anche se si scopre che di recente ha postato una Instagram Story che aveva come protagonista Nilufar.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!