L’attrice de’ i Cesaroni, Barbara Tabita rivela: “Dopo l’ischemia non mi sono arresa, adesso aspetto una bambina”

Presto Barbara Tabita, attrice de I Cesaroni, diventerà mamma di una bambina. Dopo l’ischemia, Barbara riprende in mano la sua vita

Barbara Tabita è un volto che abbiamo imparato a conoscere sul piccolo schermo con la nota e fortunata serie i Cesaroni. Dopo la notizia dell’ischemia, molti fan erano preoccupati per la sua salute. Ma l’attrice si è ripresa più che bene e di recente ha annunciato una bellissima notizia: presto diventerà mamma di una bambina.

Un dono che arriva come un miracolo, dopo il periodo buio che ha vissuto dopo l’ischemia cerebrale. Il colpo fu davvero duro per l’attrice che rischiò, infatti, persino di morire. In un’intervista rilasciata al settimanale Spy, la Tabita perà rivela che tutte le negatività di quel periodo le ha superate e che adesso è tempo di andare avanti:

“Ho avuto problemi gravissimi di salute, due anni fa sono stata colpita da una ischemia cerebrale e ho rischiato di morire, ma non mi sono mai arresa. A 42 anni è quasi un miracolo, quasi non ci speravo più. Sarà una bimba e si chiamerà Beatrice. Vorrei allattare Beatrice, ma vedremo se sarà possibile. Io non avevo mai immaginato di avere un figlio, quindi parto davvero da zero. E faccio da sola. I miei sono a Siracusa, non sono mai stata una mammona. Non mi piace nemmeno avere troppa gente attorno.”

Il malore la colpì nel 2016. L’attrice de I Cesaroni in persona lo racconta ai giornali, confessandosi in un’intervista a Oggi, quasi un anno dopo l’accaduto. In quel periodo, Barbara Tabita confessa di avere troppe cose da fare e a cui pensare. L’attrice passava con velocità da un mestiere e l’altro, poi un giorno però il suo cervello ha detto basta e si è spento. Per fortuna, un amico che era con lei, le prestò subito soccorso portandola in ospedale. Il colpo è arrivato proprio mentre stava ripassando la contabilità della sua azienda.

Ad un certo punto si è accorta di fare confusione tra i mesi. Poi ha avvertito uno strano formicolia alla mano e ha realizzato che si sarebbe presto sentita male. Non era la prima volta che l’attrice subisse un tale colpo. Era già accaduto quando lei aveva solo 20 anni.
L’attrice rivela che il giorno dell’ischemia, rendendosi conto che stava per accaderle qualcosa, ha subito preparato una valigia e ha chiamato il suo migliore amico per farsi portare in ospedale, dicedogli: “Antonio vieni, sto per morire”

In clinica però sono riusciti a salvarla. L’attrice non ha mai nascosto che la sua paura più grande, dopo l’ischemia era quella di non riuscire più a trovare lavoro.

“Fatico un po’ coi numeri. E ora riesco a concepite solo un pensiero per volta. Il medico mi ha detto ‘Tranquilla, adesso sei una di noi: un maschio’. Riprendersi non è stato facile: avevo paura di non poter contare più sulla mia memoria e dovevo tener segreta la mia disavventura. Temevo non mi avrebbero più fatta lavorare. Sa com’è, ho già sperimentato la disoccupazione”.

Per fortuna, l’attrice si è ripresa molto bene e adesso avrà anche la possibilità di sperimentare la gioia di diventare mamma.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Susy Caruso: