Valeria Castellano è la “iena” aggredita dalla famiglia del religioso intervistato. Il parroco si è dimesso

valeria castellano

La iena Valeria Castellano è stata vittima di un episodio di aggressione da parte dei familiari del parroco intervistato durante un’inchiesta.

Facendo un piccolo passo indietro all’ultima puntata della trasmissione televisiva “Le Iene”, ricorderete che Valeria Catellano si era recata a San Vincenzo La Costa – insieme all’operatrice Giulia Mascaro – al fine di intervistare il parroco accusato di avere una relazione clandestina con una donna.

Al termine della stessa, la iena e l’operatrice sono state aggredite da alcuni familiari del parroco: calci, schiaffi, parolacce uniti dal tentativo di rubare e distruggere la telecamera.

Francesco Nolè è l’arcivescovo che ha accolto in questi giorni le dimissioni del parroco di San Vincenzo la Costa, che ha lasciato l’incarico autonomamente e senza alcun invito da parte dei suoi superiori. Il religioso vuole che venga fatta chiarezza sulla vicenda e che la giustizia possa fare il suo lavoro e verificare come procedere.

Monsignor Nolè, in una nota scritta, chiede che la famiglia del parroco  – seppur colpita da vergogna – non semini odio ma cerchi di stare vicino al religioso. Lo stesso condanna gli episodi di violenza verbale e fisica nei confronti di Valeria Castellano e della sua operatrice, impegnate nel loro lavoro.

Un episodio che ha portato conseguenze al paese come un effetto domino.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!