Incubo sui pullman Cotral a Roma: infermiere conficcava aghi di siringa sui sedili

cotral

Un infermiere di 58 anni ha seminato il panico all’interno dei bus della Cotral, a Roma, conficcando aghi di siringa all’interno dei sedili. Denunciato e arrestato dai Carabinieri della capitale romana.

Aghi di siringa all’interno dei sedili: la vicenda

Nel mese di dicembre sono partite le indagini dei Carabinieri di Roma, a seguito dei ritrovamenti di aghi di siringa all’interno dei sedili degli autobus della Cotral – a Roma.

Gli aghi venivano conficcati e nascosti con la finalità di pungere e ledere i passeggeri del mezzo. Il colpevole è un uomo di 58 anni, infermiere che è stato denunciato a piede libero dai Carabinieri, dopo gli opportuni accertamenti.

Infatti, grazie alle telecamere di sorveglianza poste dagli agenti all’interno dei mezzi di trasporto, si è riuscito a risalire al colpevole e filmare ogni sua mossa. Le perquisizioni successive, delegate dalla procura di Tivoli, sono state effettuate all’interno dell’abitazione e spogliatoio sul luogo di lavoro dell’infermiere.

Sono stati ritrovati tantissimi aghi da siringa e aghi cannula a farfalla, inviati prontamente al laboratorio di analisi, per verificare che nessuno di questi avesse agenti infettivi al suo interno.

L’uomo è ora stato arrestato per lesioni aggravate nei confronti di persone e, gli agenti sono in attesa di capire se ci sia la possibilità, che queste siano state infettate o meno.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!