Francesco Monte chiarisce tutto sui social: “Non torno all’Isola e non chiedo scusa a Eva Henger”

Lʼex naufrago finalmente chiarisce sui social la sua posizione nei confronti del reality e del regalo a Paola Di Benedetto

Dopo il ritiro dal reality, Francesco Monte si è chiuso in una sorta di religioso silenzio, comprensibile se si pensa al fatto che la questione relativa alla marijuana fumata sull’Isola ha preso una piega decisamente pesante.

Il canna-gate troverà soluzione solo in tribunale. Monte si scontrerà con Eva Henger in una sfida alla “verità più credibile”. Francesco Monte si difenderà con le unghie e con i denti contro quello che gli è stato imputato. L’ex tronista al settimanale “Chi” scrive sui social:

“Ho letto che la signora Henger mi avrebbe perdonato, se io avessi chiesto scusa. Sorrido. E dico: andiamo avanti, ma ognuno per la sua strada. Per me ‘l’Isola’ e i teatrini che ne conseguono sono un capitolo chiuso da settimane”.

Francesco Monte vuole anche rendere più chiara la situazione relativa a Paola Di Benedetto. I giornali di gossip avevano quasi parlato di fiori d’arancio per loro due, ma Monte mette subito i puntini sulle i:

“Penso a Paola. Tifo per lei. E sto iniziando a immaginare come sarebbe vivere la vita reale. Ed è un pensiero bello, fisso, costante. La aspetto. O se mi invitano, andrò a prenderla quando uscirà. Mal che vada gli studi sono a Milano, saprò dove farmi trovare”.

Francesco però mette subito le mani avanti: non tornerà in Honduras a farle una sorpresa.

“Ringrazio Alessia Marcuzzi per l’invito o per l’auspicio. Ma no. Non succederà. Gli animi sempre bollenti di chi ha pensato che io potessi andare, ora si possono tranquillamente spegnere. Sorridete!”.

Francesco prova anche a spigare come mai Staffelli, l’inviato di Striscia La Notizia, l’abbia beccato sotto casa della sua ex, Cecilia Rodriguez, quando ha ricevuto il tapiro d’oro per la questione della marijuana. Francesco si giustifica:

“Ero appena uscito da un incontro di lavoro. L’agenzia con la quale ho fatto un colloquio ha un ufficio che dista pochi metri da casa di Cecilia. Il ‘caso’, fortuna, succede che mi hanno beccato. Mi dispiace se ho creato problemi a Cecilia. Ma so che lei è intelligente e avrà capito. Le voglio bene”.

Un caso molto fortuito e birichino.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!