Il cantante Phil Collins è stato arrestato: grosso guaio a Rio de Janeiro

phil collins

Nei guai il cantante Phil Collins, recatosi a Rio de Janeiro per un suo concerto ed arrestato dalla Polizia locale, dopo un fermo lungo ore.

Tutto pronto al Maracana Stadium di Rio de Janeiro per il concerto di Phil Collins che si terrà domani 22 febbraio 2018, per la felicità di tutti i fan.

Il cantante, una volta atterrato a Rio de Janeiro è stato fermato dalla Polizia, interrogato e successivamente arrestato. Phil Collins era sprovvisto del visto valido per entrare nel paese e trascorrere del tempo nella megalopoli brasiliana.

E’ stato quindi portato nella cella della Polizia Federale al Galao International Airport. Un’ora interminabile dove Phil chiedeva di essere ascoltato e di poter contattare il suo staff per chiarimenti.

A seguito di controlli, la Polizia ha deciso di rilasciare il cantante e permettergli di soggiornare a Rio de Janeiro, in vista del suo concerto. Gli agenti hanno spiegato che al loro paese la legge si applica e non fa sconti a nessuno, nemmeno se si trovano davanti un personaggio famoso: chi non possiede il visto non entra e viene arrestato per accertamenti.

Superato il dramma, Phil Collins è pronto per suo concerto di domani a Maracana (80.000 spettatori), proseguendo poi in Sud America a San Paolo e Porto Alegre.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!