Dramma davanti ad una chiesa: ragazza di 20 anni si cava gli occhi con le mani

Si cava gli occhi con le mani davanti ad una chiesa, perchè ha delle voci in testa che le chiedono di farlo: così è stata trovata Kylee Muthart di 20 anni del North Carolina.

I parrocchiani, che hanno sentito le urla, sono riusciti a chiamare prontamente i soccorsi ma il dramma oramai era andato avanti.

Si cava gli occhi con le mani: la storia di Kaylee

Kaylee è una ragazza di 20 anni che da 6 mesi fa uso di sostanze stupefacenti, soprattutto metanfetamina, vivendo ai bordi delle strade.

La mamma ha raccontato People Magazine di aver fatto di tutto per riuscire a tirare fuori la figlia dall’incubo della droga senza però mai riuscirci. Sei mesi fa la ragazza aveva detto alla mamma di volersi disintossicare, ma qualcosa lungo il percorso, non dev’essere andato secondo i piani.

La giovane è stata trovata davanti ad una chiesa, urlante: le voci nella testa le hanno ordinato di cavarsi gli occhi con le mani perchè il sacrificio l’avrebbe portata in paradiso. Nonostante i soccorsi siano arrivati prontamente ed il lavoro dei medici, la ragazza rimarrà cieca per sempre – a seguito dei danni che lei stessa ha creato.

Le droghe assunte, l’hanno portata ad avere delle allucinazioni terribili. Ora la mamma, ha lanciato una raccolta fonti al fine di poter prendere un cane guida per la giovane ragazza.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!