Vladimir Putin presenta al mondo il nuovo missile nucleare: “Invincibile, non intercettabile, mai vista una cosa così”

È davvero spaventoso il nuovo missile che Vladimir Putin ha mostrano ai russi e al mondo intero: un’arma che ha un poter distruttivo enorme. Ecco le immagini

Vladimir Putin ha mostrato al momento il nuovo missile russo caratterizzato da un un sistema di propulsione nucleare che- per riprendere le sue parole- “sarà come un meteorite”. Vladimir spiega il potere di questo missile alla Duma, mentre alle sue spalle si susseguono le immagini della nuova arma distruttiva chiamata Kinzhal.

Secondo Putin, si tratta di un’arma senza eguali. Il missile, infatti, è caratterizzato da una testata nucleare che ha una gittata illimitata e una traiettoria di volo, rispetto agli altri missili, imprevedibile. Ciò che sicuramente spaventa di più di quest’arma, è la sua velocità che il primo ministro russo ha definito supersonica.

Tra l’altro, quest’arma, come confermata da Putin è invulnerabile ai sistemi anti-aerei esistenti al oggi e anche a quelli che verranno messi appunto in futuro. Al mondo, armi simili a queste, al momento non ce ne sono. Ma perché la creazione di un’arma così distruttiva? Questo missile non è altro che la risposta alle azioni degli Usa che, negli ultimi tempi, hanno dislocato il loro sistema di difesa antimissilistica sul territorio di altri Paesi.

Putin, fiero, ha poi ricordato la fama dei missili russi che in alcuni stati occidentali vengono ancora soprannominati Satana. Putin fa probabilmente riferimento ai Sarmat, sviluppati sulla base dei missili Voevoda sovietici. Il presidente, durante il suo discorso, punta più volte sull’unicità di quest’arma di distruzione di massa. E termina il suo delirante discorso con una frase piuttosto inquietante:

“La Russia era e rimane una potenza nucleare ma nessuno ci ha ascoltato. Allora ascoltateci adesso”.

Di certo, parole co e queste non fanno pensare a nulla di buono.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!