C’è posta per te, in studio tra lacrime e indignazione: papà Antonio solo dopo 57 anni accetta di conoscere suo figlio

In studio la storia di un uomo che chiede perdono a suo figlio non ha lasciato indifferenti. L’81enne confessa di averlo abbandonato ancor prima che venisse al mondo

Antonio, un uomo di 81, è pervaso dai rimorsi. L’anziano racconta il suo più grande errore: aveva 23 anni conobbe una donna che restò incinta di lui. Antonio non ha mai voluto sapere nulla di suo figlio.  Conobbe la mamma di suo figlio Maria, durante il servizio militare a Udine. Antonio non volle riconoscere il figlio come sue, soprattutto perché- come accadeva al tempo- doveva sposarsi con un’altra donna e quindi non poteva minare la sua intera vita.

Dopo il matrimonio, Antonio ha avuto altri due figlie e per anni ha vissuto ignorando completamente il suo primogenito, finché, quando il figlio raggiunse i 20 anni andò a cercarlo. Il figlio di Antonio (che Maria- la mamma- aveva chiamato esattamente come lui); un giorno si presentò nell’officina dell’uomo e gli disse:

“Non voglio niente, voglio solo conoscere mio padre “.

Antonio ebbe paura e si rifiutò di conoscerlo al tempo. un giorno che ha rimpianto per sempre.  Oggi i due Antonio hanno rispettivamente 81 e 57 anni, sono più che maturi ed entrambi sentono la mancanza l’uno dell’altro. A C’è posta per te, il padre, con il cuore infranto racconta come si sia pentito di rifiutare il figlio a cui chiede perdono. Ha confessato:

“Sono stato crudele, molto crudele”.

Antonio, il figlio, ha accettato l’invito e ascolto le parole di suo padre che in sintesi sono stete queste:

Non trovo le parole per poter esprimere il mio rammarico. Ti ho fatto passare degli anni tremendi ne sono convinto. Quando venisti a trovarmi, sentivo il cuore in gola. Non avevo il coraggio di parlarti. Mi dicesti: ‘Non sono venuto per chiederti qualcosa, non voglio nulla, voglio solo conoscere mio padre’. Con te mi sono mostrato talmente incivile che mi vergogno, devo chiederti perdono. Sono arrivato a 81 anni, anche se non li dimostro, me ne danno tutti 60, tu sei arrivato a 56, se riesci a perdonarmi ti sarò sempre vicino. Non farmi morire con questo peccato di non aver riconosciuto mio figlio“

Dopo un po’ di titubanze Antonio, figlio, decide di abbracciare Antonio padre e di provare a trovare con lui il rapporto che non ha mai avuto.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!