Bimbi tra i 3 e i 5 anni costretti a stare in ginocchio e presi per i capelli: maestre in manette

Una situazione da pelle d’oca. Bimbi di 3 anni, in una scuola dell’infanzia, costretti dalle maestre a stare in ginocchio e a subire maltrattamenti di ogni genere. Arrestate le maestre

I bambini di una scuola dell’infanzia dovrebbero essere trattanti con più cura e attenzione. Ed invece, in una scuola di Pomezia accadeva l’esatto contrario: i bimbi, secondo quanto confermato dalle indagini in corso, subivano maltrattamenti di ogni tipo da parte delle loro maestre. Al momento, i carabinieri della Compagnia di Pomezia hanno arrestato tre maestre con accuse molto pesate.

Su di loro pendono accuse di violenza fisica, morale e psicologica. Le insegnanti adesso si trovano ai domiciliari. Secondo alcune intercettazioni, per i bimbi più allegri e vivaci, la scuola era una specie di inferno. A volte, le maestre li terrorizzavano minacciandoli o dicendo loro che i genitori non sarebbero venuti più a prenderli.

E come se non bastasse, i bambini soprannominati con epiteti poco carini ed educativi, come “il brutto” e “il cattivo”. Le maestre non si sono fatte mancare nemmeno le violenze fisiche: i bimbi venivano molto spesso strattonati per le braccia e per il grembiule. Secondo le testimonianze, un bambino sarebbe stato persino preso anche per i capelli. C

erti bambini venivano isolati dal gruppo, tenuti in disparte oppure obbligati a stare inginocchiati. Le vessazioni avvenivano sotto gli occhi di tutti gli altri bambini, in aula e in qualche modo avevano un ritorno anche sui bambini che non subivano direttamente i maltrattamenti.

La vicenda è venuta alla luce, grazie alla denuncia di 4 mamme. I loro figli si rifiutavano di andare a scuola ed erano diventati molto irrequieti e violenti, comportamenti che prima non erano soliti avere. I Carabinieri di Pomezia hanno subito provveduto ad installare dispositivi che hanno permesso di ricavare preziosi intercettazioni e anche telecamere nascoste per osservare e documentare il comportamento delle maestre.

Purtroppo non si tratta di episodi isolati- che andrebbero chiaramente condannati ugualmente- ma di pura sistematicità. Il Gip del Tribunale di Velletri ha pertanto ordinato che scattassero le manette per le tre maestre accusate di maltrattamenti. Per il momento però sono tutte ai domiciliari, in attesa degli interrogatori.

Facebook Comments