“Ora che non lavoro più come prima ho finito i soldi”: Alvaro Vitali svela il motivo della sua disgrazia

I tempi d’oro in cui interpretava un film dopo l’altro sono finiti. Oggi Alvaro Vitali, ormai 68enne, vive una vita molto più ridimensionata e una pensione decisamente ridotta

Non tutti attori di un tempo si godono la pensione ricca e fruttuosa. Il caro Pierino, Alvaro Vitali, lo sa benissimo: dopo il periodo d’oro degli anni ’80 Alvaro Vitali ha raccontato di ritrovarsi in pessime condizioni finanziarie.

Dopo Barbara Bouchet, che si è ha rivelato scandalizzando tutti i suoi fan di un tempo di percepire solamente 511 euro al mese di pensione, anche il famoso attore romano, alla veneranda età di 68 anni, ha deciso di rivelare le sue condizioni di vita. Barbara D’Urso a Pomeriggio 5, ha voluto dare spazio al suo grido d’aiuto:

“Noi artisti quando siamo al centro dell’attenzione e lavoriamo guadagniamo tanti soldi, e si sa più si guadagna e più si spende. Purtroppo però non pensiamo a metterli da parte nel momento in cui si lavora e io ora che non lavoro più come prima ho finito i soldi“.

Di certo molti italiani se la passano peggio di lui, nonostante anni passati a fare lavori ben più pesanti e meno pagati. Però, c’è da dire, che con una carriera lunga e fruttuosa come quella che ha avuto Pierino, nessuno si aspetterebbe mai di vederlo in disgrazia. Vitali precisa quindi di non aver mai pensato che sarebbe stato meglio mettere qualcosa nel salvadanaio.

Barbara D’Urso ha provato a spiegare a tutti i telespettatori, anche quelli più indignati per le parole di Vitali, il punto di vista dell’attore:

“Io comprendo gli artisti che negli anni hanno versato una parte dei soldi dal loro cachet per la pensione e dopo tanti anni si trovano una pensione piccola. Il concetto è quello. Non è una cosa contro gli altri pensionati”.

E in effetti, tutti sperano un giorno di percepire una pensione in base a quanto versato nel corso degli anni con i contributi. Nel dubbio però, c’è chi fa esattamente come la padrona di casa di Pomeriggio cinque:

“Io mi metto i soldi da parte, così quando andrò in pensione avrò qualcosa per me, ma tanto in pensione ci andrò a 120 anni“.

In effetti Barbarella è previdente, ma finché avrà forza e fiato sarà in tv, questo gli italiani lo sanno benissimo!

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!