“Mi ha dato la mail, non ho fatto in tempo a scrivergli”: il campione dell’Eredità in lacrime per Frizzi

Non ha fatto in tempo a scrivergli Andrea Saccone, il ragazzo di Arezzo che ha battuto il record di presenze nel programma l’Eredità, di Fabrizio Frizzi. Il ragazzo lo ricorda così

Il cortonese Andrea Saccone, recordman all’Eredità, si era affezionato molto a Fabrizio Frizzi. Dopo la sua morte, ha voluto raccontare dei dettagli che non hanno lasciato indifferente il pubblico in studio e a casa. Andrea ha fatto un ritratto di Fabrizio molto bello, raccontando cosa ha apprezzato del presentatore scomparso ieri per un’emorragia cerebrale. L’ultima puntata in cui Andrea ha perso, l’abbraccio con Frizzi è stato molto commovente. Tra loro ci fu addirittura un secondo abbraccio con un pizzico di commozione negli occhi di entrambi ce in fondo erano diventati amici durante il programma.

Andrea Saccone è rimasto nel programma per ben 13 puntate consecutive e anche se ha vissuto solo 13 giorni con Frizzi non può fare a meno di ricordare la sua umanità. Fabrizio, dispiaciuto per la sconfitta del campione, gli disse salutandolo:

“Sei stato un campione favoloso ancora complimenti per quello che hai fatto e per le emozioni che ci hai regalato. Ora torna alla tua vita normale. Questa è stata una bella parentesi, ma alla fine è solo un gioco. Ora dedicati agli obiettivi importanti per la tua vita. Tutti noi facciamo il tifo per te e per i tuoi prossimi esami di maturità.”

Ance Andrea è rimasto stupito dalla notizia della sua morte. E ha voluto lasciare un messaggio al grande presentatore, nonostante stesse in gita di fine anno in Spagna a Madrid con la sua classe del Liceo Scientifico:

“Non posso che portare la mia viva testimonianza sulla sua profonda e per nulla costruita umanità. Non immaginavo nemmeno che le sue condizioni di salute fossero così gravi. Nulla aveva fatto trapelare durante le puntate a cui ho partecipato, anzi credevo avesse recuperato del tutto dopo il malore di ottobre.”

Fabrizio era affascinato dalla bravura di Andrea, un ragazzo verace, intelligente ma anche molto simpatico, capace di tenere viva l’attenzione del pubblico. Andrea ricorda il conduttore con belle parole:

“Non recitava una parte quando si trovava davanti alle telecamere. Prima dell’inizio della puntata veniva a salutare i concorrenti, per metterci tutti a proprio agio allentando così la tensione. Alla fine Fabrizio Frizzi è tornato a cercarmi in camerino per rinnovarmi i complimenti, farmi ancora una volta gli in bocca al lupo per il mio futuro e per scambiarci i contatti email per non perderci di vista. Avrei voluto scrivergli, ma non ho fatto in tempo. Conserverò gelosamente questi ricordi, di una persona meravigliosa. La televisione italiana perde un pezzo da 90.”

Il 19enne ha stabilito due record: la permanenza più lunga e anche la vittoria consecutiva, per due puntante. Ha portato a casa più di 47 mila euro, ma la cosa più preziosa di tutte è stata sicuramente conoscere un pezzo di televisione italiana e a sua grande umanità.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!