Come sbarazzarsi dalle cicatrici da acne?

Come sbarazzarsi dalle cicatrici da acne

Come sbarazzarsi dalle cicatrici da acne? Ecco alcuni consigli pratici

A molti di noi, è capitato, durante l’adolescenza di essere stati martoriati dall’acne. Alcuni malcapitati, dopo aver dovuto sopportare questo disagio, si ritroveranno, una volta sconfitta questa malattia, a dover portare i segni di questa lotta per tutta la vita.

Cosa è l’acne

L’acne, infatti, può essere curata o sparire spontaneamente, ma talvolta accade che, soprattutto se il malcapitato prova a spremere o grattare energicamente i brufoli, questa malattia della pelle, lasci antiestetiche cicatrici.

L’acne è una patologia cutanea molto diffusa: colpisce indistintamente sia femmine che maschi, di solito nell’età adolescenziale e si manifesta attraverso brufoli o pustole, soprattutto sul volto, ma anche sulle spalle e sulla schiena.

Il brufolo si crea quando il sebo, originato dalle ghiandole sebacee, e le cellule morte ostruiscono i pori della pelle, accumulando batteri e grassi in quella zona del corpo. L’acne più comune è rappresentata dai semplici punti bianchi.

È importante sottolineare che, senza un adeguato trattamento, si può correre il rischio di ampliare il problema, favorendo la comparsa di macchie più scure, talvolta piene di pus. Queste possono lasciare delle fastidiose cicatrici sulla pelle una volta che l’acne sarà stata debellata.

Il fatto di dover convivere con queste cicatrici lasciate dall’acne può provocare nel soggetto l’insorgenza di problemi psicologici legati all’autostima, soprattutto nelle relazioni con gli altri.

Rimedi naturali per sbarazzarsi dalle cicatrici da acne

Tuttavia, è bene sapere che esistono diversi rimedi per trattare naturalmente le cicatrici da acne. Di solito solo le forme più aggressive di acne lasciano delle cicatrici sulla pelle del viso. Molte persone mostrano almeno un segno dovuto al passaggio di brufoli o pustole, che sono stati schiacciati o rimossi con eccessivo vigore.

Molti soggetti, inoltre, non conoscono nemmeno la causa dell’insorgenza di queste cicatrici e non le curano. Naturalmente, prima di effettuare qualsiasi trattamento sulla cute, è consigliabile rivolgersi ad un bravo dermatologo, per verificare lo stato dei segni sulla propria pelle.

Le cicatrici possono assumere forme diverse, a seconda del danno subito, ma in tutte sarà presente un danneggiamento della pelle, con perdita di tessuto cutaneo. L’aloe vera può aiutare il processo di guarigione dell’epidermide, e grazie alle sue vitamine porta in breve tempo alla guarigione delle cicatrici.

Essendo un idratante naturale, vi aiuterà contemporaneamente a mantenere la pelle sempre fresca. Anche l’olio di cocco, e l’olio extravergine di oliva possono assolvere egregiamente questa funzione. Come l’aloe vera, l’olio di cocco è un ottimo idratante naturale.

Come sbarazzarsi dalle cicatrici da acne quando i segni sono più profondi?

Qualora però, le cicatrici siano più profonde, sarà necessario adottare una soluzione chirurgica o, in alternativa, la radiofrequenza: quest’ultima, in particolare, riattiva i fibroblasti, quelle cellule che producono collagene, rendendo più elastica la pelle.

Così facendo lo strato superficiale dell’epidermide si assottiglia andando a coprire quelle imperfezioni generate dalle cicatrici. Quando, invece, le cicatrici formano dei veri e propri crateri, è necessario utilizzare il laser frazionato, un trattamento estetico, che lascia la pelle liscia, riducendo o eliminando del tutto le imperfezioni.

Il consiglio migliore è quello di non tentare di spremere da soli i brufoli o i foruncoli, per evitare di causare quelle lesioni che daranno origine alle cicatrici, segnandoci per sempre. Il modo migliore per intervenire è quello di procedere con una pulizia accurata del viso, liberando i pori dalle impurità, adottare una corretta alimentazione ed in caso di necessità rivolgersi ad un dermatologo.