Santa Bibiana mutilata: danneggiato il capolavoro del Bernini

Santa Bibbiana

Gravissimo danno al capolavoro del Bernini

Quando si hanno delle bellezze senza precedenti che poi vengono danneggiate in modo negligente la rabbia e la frustrazione prendono il sopravvento, e noi in Italia ne sappiamo qualcosa.

E’ quello che è successo alla statua di Santa Bibiana di Gian Lorenzo Bernini. Il capolavoro, realizzato negli anni ’20 del 1600, che rappresenta la santa nell’attimo precedente al martirio, ha perso il dito anulare della mano destra. Gli addetti ai lavori credono che sia successo durante il trasporto della statua per essere ricollocata nella chiesa originaria, ossia la Chiesa di Santa Bibiana a Roma. L’opera, infatti, era stata esposta per circa tre mesi nella mostra del “Bernini” alla Galleria Borghese.

La paura di non poter più rimediare

È questa la più grande preoccupazione, quella di non poter più rimediare al danno fatto. Il dito anulare della statua, perso molto probabilmente durante il trasloco, rimane un mistero. Non si sa ne in che circostanze sia avvenuto il fatto ne dove sia finito il dito e, quindi, la preoccupazione di non poter più rimediare al danno fatto è alta, poiché nessun restauro potrà mai restituire quanto andato perduto.

La sfortuna, oramai, sembra farla da padrona nelle opere del Bernini, basti pensare ai danni inflitti dai tifosi sulla Fontana Barcaccia di Piazza di Spagna. Ci si pone il quesito se sia cosi necessario spostare opere particolarmente preziose e delicate.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!