Tentata rapina: assaltato furgone porta valori a Torino

Il furgone assaltato nel quartiere Vallette

Rapina alle 12 di oggi nel quartiere Vallette: ferito il bandito

Scene da film quelle che si son viste a mezzogiorno nel quartiere nord di Torino. Un furgone portavalori, della All System, si trovava in piazza Montale, di fronte all’ufficio postale quando un uomo a volto scoperto, armato di una scacciacani, si è avvicinato al furgone intenzionato a derubare il blindato.

Il vigilante, nel tentativo di difendersi e sventare la rapina, ha sparato 5 colpi di pistola contro il malintenzionato ferendolo alla spalla e all’addome. E’ stato soccorso prontamente e portato d’urgenza al Centro Traumatologico Ortopedico di Torino (CTO).

“Sono disperato”

Sono queste le prime parole pronunciate dal rapinatore ai carabinieri, che avrebbe confessato di aver fatto questo gesto estremo poichè sospeso dal servizio di vigile del fuoco. Proprio cosi, il rapinatore è un vigile del fuoco sospeso ed in attesa di giudizio.

Trentaduenne originario di Brindisi ma da anni trasferitosi a Torino, era stato sospeso sei mesi fa per problemi di dipendenza da sostanze stupefacenti ed era in attesa di licenziamento poichè non in grado di esercitare i suoi compiti. Disperato e senza lavoro, l’uomo avrebbe tentato il gesto estremo cercando di rapinare un furgone portavalori. Attualmente è stato operato e non è in pericolo di vita.

“Basta essere presi in giro”

Cosi ha risposto in merito il consigliere Pd di Torino Mary Gagliardi, interpellata in merito alla vicenda. “Sono nata in questo quartiere e siamo stanchi di esser presi in giro. Si parlava di riqualificazione delle periferie ma vedo solo crimini e disperazione. Vogliamo risposte immediate”. Speriamo che le istituzioni siano più vicine e diano una risposta immediata alle problematiche delle città italiane che continuano ad avere problemi di sicurezza.