Razzismo, omofobia e bullismo al Gf, anche gli Sponsor prendono le distanze: “Non condividiamo la violenza”

Grande Fratello

Ormai nemmeno più gli sponsr approvano la linea adottata dal GF. La quindicesima edizione del reality per la violenza dei contenuti ha provocato la rottura degli accordi contrattuali con gli sponsor

Quest’ultima edizione del Grande Fratello ha fatto discutere non poco social e giornali. Il bullismo, il sessimo, il razzismo e l’omofobia l’hanno fatta da padrone come abbiamo potuto vedere nelle scorse puntate. Insomma, il Gf non si è fatto mancare nulla. Tutta questa violenza però ha provocato una reazione sul web, in particolare da parte degli sponsor.

Il programma di Barbara D’Urso perde gli sponsor

Tanti volti noti del mondo dello spettacolo hanno criticato il Grande Fratello, come per esempio Maurizio Costanzo che non ha esitato a definire il reality una “discarica”. Ma anche Striscia La Notizia è stata fortemente critica nei confronti del programma evidenziando che per rendere gli ascolti più alti, spesso, sono gli stessi autori a fomentare liti e scene poco consone. La distanza degli sponsor era inevitabile. Essere sponsorizzato da un programma violento, culturalmente basso e diseducativo, di certo non è una bello.

Tutti gli sponsor che hanno abbandonato il Gf

Il primo sponsor a prendere le distanze è BellaOggi, il noto marchio di make up. Con un comunicato pubblicato anche su Instagram, l’azienda spiega che non è nella loro filosofia aziendale appoggiare questo tipo di atteggiamento violento.

A seguire poi, anche gli altri sponsor: Aran Cucina e Salumificio Fratelli Beretta che hanno condannato gli episodi finora visti al GF, un programma fortemente diseducativo. Ormai, il programma viene criticato su ogni fronte. Barbara D’Urso dovrebbe fare qualcosa per evitare di chiudere i battenti prima del tempo. Eppure, a giudicare dai filmati di Striscia, per gli ascolti si fa questo e pure altro.

In ogni caso, il pubblico ha appoggiato totalmente la scelta delle aziende che non vogliono avere nulla a che ffare con i concorrenti e la leadership dell’intero reality. Se non ci saranno cambiamenti il Grande Fratello rischia di fare ascolti sempre più bassi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!