Mediaset contro i telespettatori: ‘State scherzando? Il GF va bene così’

Barbara D'Urso

Da ieri la notizia della presa di posizione di AGCOM e Codacons contro il programma Grande Fratello, trasmesso sulle reti Mediaset, sta facendo molto discutere.
Si attendeva da parte dei dirigenti una presa di posizione in virtù delle richieste di queste associazioni e dei telespettatori.

La dichiarazione sconcertante del direttore dei palinsesti Marco Paolini

Non sono passate neanche 24 Ore dalla richiesta quando Marco Paolini, che in Mediaset ricopre la carica di direttore generale dei palinsesti se ne esce con una dichiarazione sconcertante. (Continua dopo la foto)

marco paolini
Marco Paolini, direttore generale palinsesti reti Mediaset

Per quanto riguarda il Grande Fratello, siamo nel mondo del reality: è sempre successo in tutti i reality. Non ce ne vergogniamo, né ci esaltiamo: quel tipo di programmi sono fatti così e lo sappiamo“.

Secondo lui tutto quello che è successo all’interno della casa del Grande Fratello di quest’anno è la normalità. il suo pensiero è quello che all’interno di un reality violenza, bullismo e comportamenti a luci rosse siano sempre successi e che il tutto sia consono alla tipologia di programma.

Mediaset contro telespettatori e associazioni 

Se ne deduce quindi che le reti Mediaset siano di parere diametralmente opposto a telespettatori, popolo del web e associazioni nate proprio per arginare questo tipo di comportamenti.
Anche Barbara D’Urso si schiera difesa del suo programma, condannando si fermamente gli atti di bullismo verso Aida Nizar. Glissa però clamorosamente su tutti quegli atteggiamenti poco opportuni che si sono visti durante il day time e dalle registrazioni “rubate” dopo le 2 di notte.
Questa sera assisteremo ad un’altra puntata del reality e sarà curioso scoprire se è come la conduttrice toccherà questo argomento molto delicato. Il fatto che mezza Italia e gli sponsor stiano denunciando il brutto spettacolo trasmesso dovrebbe far pensare ad un serio richiamo all’ordine.

Difficilmente questo accadrà viste le premesse che il direttore generale della rete ha palesato ignorando completamente la volontà dei suoi telespettatori.

Facebook Comments