Stefania Pezzopane al GF: il bullismo non interessa alla deputata PD

Stefania Pezzopane

Stefania Pezzopane non si dissocia dagli atti di bullismo visti all’interno della casa del Grande Fratello e, per amore, entra nel carrozzone degli orrori lasciando fuori la sua incrollabile fede politica.

Nella casa del Grande Fratello 2018, quello della violenza sulle donne, del bullismo e delle violenze verbali, ha fatto capolino un personaggio inaspettato.
Stiamo parlando di Stefania Pezzopane, deputata del PD e compagna di uno dei ragazzi all’interno della casa: Simone Coccia.

L’incontro di Stefania Pezzopane con Simone Coccia all’interno della casa

Partiamo con il dire che la voglia di rivedere l’amore della sua vita è umanamente condivisibile. Anche noi ci siamo emozionati per il loro incontro. Sia le parole che i gesti dei due sono stati dolcissimi e, per citare il fratello di Stefania Pezzopane, scomparso prematuramente “ci hanno fatto amare l’amore”. (Continua dopo il video)

Bellissima la reazione di Simone che mai si sarebbe aspettato di vedere il deputato del PD all’interno di un reality show. Fatta questa doverosa considerazione e premettendo che non abbiamo nulla contro questa meravigliosa coppia che pare molto bene assortita, c’è una sfumatura che fa in parte ombra a questo idillio d’amore.

Stefania Pezzopane non si dissocia dal comportamento dei ragazzi nella casa

Stefania Pezzopane milita da sempre nelle file della sinistra italiana. I principi di base del suo partito sono balzati agli onori della cronaca dalle parole di uno dei personaggi più discussi degli ultimi anni ovvero l’ex presidente della Camera Laura Boldrini.
Il reality Grande Fratello di quest’anno incarna esattamente l’opposto del pensiero divulgato dal PD. Atti di bullismo, violenza sulle donne e “branco”, sono stati giustamente demonizzati e perseguiti.

Non si capisce quindi come un esponente così di spicco del PD non si sia dissociata apertamente riguardo lo spettacolo indegno a cui si è assistito in queste settimane.
Scene del genere vanno condannate da tutte le fedi politiche. A maggior ragione da chi ha fatto di questa lotta la sua bandiera, ci aspettavamo maggior attenzione. Questa sera ha vinto l’amore, e forse le ideologie politiche non sono poi così forti.

Facebook Comments