Gerry Scotti insultato sul web: haters, frasi agghiaccianti contro di lui

gerry scotti

Da qualche giorno il presentatore è vittima di una violenta contestazione sul web in seguito all’apertura della sua pagina ufficiale su Facebook

Tutto nasce dal fatto che, per dare vita al progetto, siano state incorporate tutte le pagine contenenti il nome di Gerry Scotti, comprese quelle dei suoi haters. Già nel primo giorno aveva raggiunto la soglia dei 90 mila like ma è proprio da quel numero che sono iniziati i problemi.

La contestazione e le offese a Gerry Scotti

La cosa che proprio non va giù al popolo del web è che il libero scambio di notizie sia stato bloccato​ eliminando tutte le altre pagine. Tra queste c’erano in realtà come “Gerry Scotti ti conosco di persona e non sei affabile come in tv“. Qui, gli utenti erano tutt’altro che fans del noto presentatore. (Continua dopo la foto)

Gerry Scotti
Gerry Scotti, presentatore delle reti Mediaset

Nel giro di poche ore si sono trovati invece accorpati agli estimatori di Gerry Scotti ed hanno iniziato ad attaccarlo duramente. Tantissime le recensioni negative ma ancor di più le minacce e gli insulti alla sua persona. Il commento più sobrio è stato “Ti stai auto-distruggendo, il tuo fallimento sta iniziando“.

La piaga degli haters e la reazione di Gerry Scotti

Questo modo di interagire con i personaggi più o meno famosi è diventato ormai di moda. difficile arginare o eliminare il problema. Ultimamente lo hanno provato sulla propria pelle diversi vip tra i quali Barbara D’Urso, Rita Dalla Chiesa e Melita Toniolo. Tutte sono state attaccate senza apparente motivo e con una ferocia inaudita. Le frasi che i leoni da tastiera continuano a scrivere inveendo contro il personaggio di turno sono sempre più colorite e volgari.

Ma Gerry Scotti, da vero signore qual è, ha ultimato il suo progetto senza curarsi di loro. Un personaggio così famoso e dotato di ottimo senso critico e autoironia, non poteva che soprassedere alle invettive di qualche esaltato, consapevole della sua popolarità e del fatto di avere più estimatori che detrattori.

Molto spesso infatti il suo nome viene accostato a mostri sacri della televisione italiana come Mike Bongiorno di cui, a furor di popolo, sembrerebbe essere l’erede naturale.
Sicuramente queste offese si placheranno e lasceranno spazio a commenti positivi riguardanti il suo lavoro e il suo splendido modo di approcciarsi alla vita.