Domenica Live: Aida Nizar brutale, violenza contro una concorrente

Aida Nizar
La spagnola Aida Nizar resterà nei programmi della Tv italiana

Durante un’intervista che Mariana Falace ha rilasciato a Fanpage, emergono fatti molto gravi successi prima della diretta di Domenica Live. La ragazza napoletana si è vista Infatti accerchiata ed umiliata da Patrizia e Aida Nizar.

L’ospitata a Domenica Live e l’aggressione verbale a Mariana Falace

Poco prima della diretta di Domenica Live alcuni degli ospiti della trasmissione avevano sentito urlare nel backstage. ​”Domenica scorsa, dietro le quinte di Domenica Live, ha ricominciato a insultarmi insieme ad Aida Nizar al punto che ho preteso di essere difesa in studio da Barbara D’Urso perché, se fosse ricapitato mentre eravamo in onda, me ne sarei andata. Mi sono state rivolte parole assurde, è stata una vera violenza verbale“. Così Mariana Falace racconta la violenza che ha subito da parte delle due donne nel programma domenicale di Barbara D’Urso. Se, in parte potevamo aspettarcelo da Patrizia, discorso diverso e quello che riguarda Aida Nizar. (Continua dopo la foto)

Aida Nizar
Aida Nizar piange sconsolata da sola

Aida Nizar: da vittima a bulla

Durante la sua permanenza all’interno del Grande Fratello, aveva denunciato comportamenti di bullismo e violenza che i concorrenti avevano attuato nei suoi confronti. Per molti degli italiani lei è stata una vittima ed ancora oggi molti dei suoi estimatori la vorrebbero all’interno del reality di Canale 5.
Da quello che è emerso però il Ciclone spagnolo si è trasformato da vittima a carnefice e, forte dell’appoggio di Patrizia, ha umiliato Mariana Falace senza avere un apparente motivo.

Chi è veramente Aida Nizar? La donna solare che dice di essere o una persona che alla prima opportunità si unisce ad un branco ed umilia una ragazza inerme? In questi giorni ci aspettiamo che Barbara D’Urso faccia luce su quanto accaduto. In base a quello che emergerà siamo sicuri che prenderà le giuste contromisure riguardo quella che sembra, a tutti gli effetti, una vera e propria aggressione.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!