MasterChef 8: ecco la sorpresa del nuovo giudice nel programma

MasterChef
MasterChef Italia

Sta per avere inizio l’ottava edizione di MasterChef Italia. Uno dei giurati dello scorso anno ha dato forfait ed è stato necessario trovare un degno sostituto. Lo chef che ha lasciato il ruolo di giurato del programma è Antonia Klugmann che ha deciso di dedicarsi ai suoi interessi al di fuori dei riflettori televisivi. (Continua dopo la foto)

Giorgio Locatelli
Giorgio Locatelli è il nuovo giurato di Masterchef Italia

E’ così iniziata una lunga ricerca per trovare il candidato ideale alla sostituzione. Finalmente è stato scelto il nome più adatto per ricoprire uno dei ruoli chiave del famosissimo programma di cucina. Si tratta dello chef Giorgio Locatelli

Chi è Giorgio Locatelli

Giorgio Locatelli è un italiano emigrato in Inghilterra. Nato a Corgeno di Vergiate, vive e lavora insieme alla moglie Plaxy a Londra dove si trova uno dei suoi famosi ristoranti.
In poco tempo, la sua cucina è stata premiata con una stella Michelin. Famoso in ogni parte del globo per aver adattato le ricette tipiche italiane al palato inglese, è proprietario del ristorante 5 stelle Atlantis The Palm a Dubai.
Ha inoltre scritto molti trattati di cucina come “Made in Italy Food e Stories” e “Made in Sicily“.

MasterChef grande opportunità

“Sono felice perché so che mia mamma sarà contentissima di sapere che sono un MasterChef e che potrà guardarmi in televisione”.

Ha esordito così il nuovo chef al timone del programma di Sky dichiarandosi contento e soddisfatto per la fiducia che il direttore di produzione Nils Hartmann ha riposto nelle sue capacità.

Si ritroverà così a lavorare in equipe con altri mostri sacri della cucina italiana ben noti al grande pubblico. Infatti sono stati riconfermati Antonino Cannavacciuolo, Bruno Barbieri e l’imprenditore e vinicoltore Joe Bastianich.

Siamo sicuri che questa edizione sarà un successo esattamente come le sette precedenti e che Giorgio Locatelli si saprà distinguere grazie alle sue innate abilità culinarie

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!