Roma, si abbassa i pantaloni aggredisce la neo ministra Giulia Bongiorno

Giulia Bongiorno

La neo ministra Giulia Bongiorno se l’è vista davvero brutta. La Bongiorno è intervenuta per fermare l’aggressione da parte di un uomo ad una donna in pieno giorno in una strada pubblica, ma l’uomo ha usato violenza anche contro di lei

Giulia Bongiorno, neo-ministro per la pubblica amministrazione nel governo Lega-M5S, è da sempre da parte delle donne e della loro difesa. Spesso l’abbiamo vista in compagnia di Michelle Hunziker, con la quale ha fondato una associazione che lotta controlli uomini violenti e ha l’obiettivo di scongiurare i femminicidi. Ma questa volta è stata proprio lei la vittima della violenza di un uomo.

Giulia Bongiorno e l’aggressione

E’ avvenuto tutto nella giornata di ieri, in pieno centro nella capitale. La ministra stava facendo una passeggiata con il figlio quando un uomo ha cominciato picchiare una donna proprio davanti ai suoi occhi. L’uomo ha cominciato a manifestare il suo atteggiamento violento all’altezza di via della Mercede.

Una donna come lei, sempre dalla parte delle donne, non poteva ignorare la situazione e fare finta di nulla. La ministra è infatti intervenuta cercando di allontanare l’uomo, straniero dall’accento inglese e in evidente stato confusionale. Secondo una prima ricostruzione, sembra che lo straniere avesse aggredito la donna abbassandosi i pantaloni e molestandola. (Continua dopo la foto)

Giulia Bongiorno aggredita

L’aggressione ai danni della Bongiorno

L’uomo però non ha dato retta all’avvocato e ha aggredito anche ei. Per fortuna, le due tra un’aggressione e l’altra, sono riuscite a chiamare il 112 e alcune volanti si sono subito arrivate sul posto portando l’uomo in questura. Decisamente un inizio particolare quello per Giulia Bongiorno, al ministero solo da pochissimi giorni.

In veste di avvocato, la Bongiorno è nota soprattutto per aver pensato alla difesa di Giulio Andreotti, Raffaele Sollecito e infine, con l’amica Michelle Hunziker, ha fondato l’associazione Doppia Difesa, per arginare il fenomeno della violenza domestica. Pensare che solo qualche giorno fa Selvaggia Lucarelli aveva criticato l’associazione, ritenendola solo una copertura per scopi pubblicitari.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Susy Caruso: