Timballo di more e Charlotte di pesche

Volete preparare un dolce alla frutta? Eccovi qui 2 proposte, il timballo di more e la charlotte di pesce; vediamo insieme come si realizzano.

 

Ingredienti per il timballo (dosi per 4 persone):

200 gr di farina

100 gr di zucchero

100 gr di burro

3 tuorli d’uovo

la buccia di un limone grattugiata

1 pizzico di sale

 

Per farcire:

400 gr di more

80 gr di zucchero

1 pizzico di cannella

1 pizzico di noce moscata

la buccia grattugiata di un limone

 

Tempo necessario: 80 minuti

 

Preparazione:

Imburrare e infarinare una tortiera.

Fare ammorbidire il burro a temperatura ambiente. Setacciare la farina sulla spianatoia e disporla a fontana; mettervi al centro lo zucchero, il burro a pezzetti, i tuorli d’uovo, la buccia grattugiata del limone e impastare rapidamente gli ingredienti con i polpastrelli, senza lavorare troppo. Formare una palla, avvolgerla in un foglio di pellicola trasparente e farla riposare, in luogo fresco, per almeno 30 minuti.

Nel frattempo, lavare rapidamente, in acqua ghiacciata, le more; scolarle e asciugarle delicatamente. Metterle in una ciotola e cospargerle con lo zucchero, la buccia grattugiata del limone, la cannella e la noce moscata, mescolando delicatamente.

Riprendere la pasta, stenderne i 2/3 in una sfoglia sottile e foderare la tortiera preparata. Bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta e distribuirvi il composto di more in modo uniforme. Stendere la pasta rimasta e ricoprire la torta pizzicottandola tutt’attorno al bordo; bucherellare anche la superficie.

Porre la tortiera in forno preriscaldata a 180° e far cuocere la torta per 40-50 minuti circa. Toglierla dal forno e lasciarla raffreddare.

Decorarla, a piacere, con altre more.

 

 

Ingredienti per la charlotte (dosi per 4 persone):

1 kg di pesche gialle mature

150 gr di zucchero

300 gr di savoiardi

1 bicchierino di brandy

1 limone

1 stecca di cannella

 

Tempo necessario: 50 minuti, oltre il tempo di riposo in frigorifero

 

Preparazione:

Lavare accuratamente il limone, togliere qualche pezzetto di buccia, spremere il succo e raccoglierlo in una ciotolina.

Lavare le pesche, privarle della pelle, del nocciolo, tagliarle a fettine e metterle, di volta in volta, in una ciotola con acqua acidulata con il succo di limone affinché non anneriscano.

Scolarle, metterle in una casseruola, unire lo zucchero, il brandy, la cannella e la buccia del limone, portare dolcemente ad ebollizione e far cuocere il composto per 20-25 minuti circa.

Scolare le fette di pesche e schiacciarle con i rebbi di una forchetta; eliminare dal liquido di cottura la cannella e tenerlo da parte.

Foderare il fondo e le pareti di uno stampo con i biscotti, versarvi uno strato di pesche, ricoprire con uno strato di savoiardi e spennellarli con il liquido di cottura; distribuirvi sopra un altro strato di pesche, uno di biscotti spennellati e continuare fino ad esaurimento degli ingredienti, terminando con i biscotti. Porvi sopra un disco di carta oleata e sopra questo un peso.

Porre il dolce in frigorifero per almeno 3 ore. Al momento di servire, capovolgere la charlotte su un piatto di portata e spennarla con il liquido di cottura.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!