Alberto Mezzetti: ‘E’ stata fantastica’, ecco cos’è successo con Barbara D’Urso

Barbara D’Urso ha mantenuto la sua promessa ad Alberto Mezzetti, ovvero di fare una cena insieme. La conduttrice partenopea lo aveva accennato durante la messa in onda della quindicesima edizione del “Grande Fratello”, vinta dal concorrente frusinate.

Alberto Mezzetti racconta i particolari della cena fatta con Barbara D’Urso 

Intervistato dal portale locale “Tusciaweb”, Alberto Mezzetti ha rivelato questo:

“La cena con Barba D’Urso c’è stata, ed è stata fantastica. Perché entrambi abbiamo scoperto ulteriori lati interessanti dell’uno e dell’altra. La serata l’ho organizzata io, in un ristorante di Milano, dove eravamo soli. Abbiamo mangiato pesce, e poi lei se ne è andata con l’autista e io con il taxi”.

Il giovane lo ha fatto durante la grande festa pubblica nella sua città natale dopo aver trionfato nel rality show di Canale 5 e targato “Endemol Italia”. (continua dopo la foto)

Barbara e Alberto a cena insieme

Alberto Mezzetti festeggia nella sua città la vittoria del ‘Grande Fratello 15’ 

“Tornare a casa, da vincitore, tra la gente che mi apprezza perché ho portato in alto il nome di Viterbo, è bellissimo”, ha dichiarato il “Tarzan” del Gf 15. Alla festa c’erano anche la madre Daniela, la sorella Giulia e l’amata nonna Pasqualina. Nonostante i suoi novant’anni, quest’ultima dimostra ancora di avere una grande forza. “Se li porta meglio di Gina Lollobrigida”, ha sottolineato il nipote ormai diventato popolare.

Il giovane dalla folta chioma bionda è arrivato al “Decò Bistrot”, un locale della ciociaria, qualche minuto dopo le 21. “Mi hanno fermato ogni cinque passi e non riuscivo a camminare”, ha detto alla madre Daniela che lo attendeva all’ingresso del pub. “Scusatemi per il ritardo, ma non è stata colpa mia”, ha aggiunto Mezzetti con un po’ di imbarazzo rivolgendosi a chi, festante, lo stava aspettando da alcune ore. Ma Alberto si è fatto immediatamente perdonare.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)