Roberto Saviano insulta Matteo Salvini: “Mi togli la scorta? Buffone! Non ho paura di te…”

Roberto Saviano Matteo Salvini

Roberto Saviano non poteva stare in silenzio a lungo. Il giornalista e scrittore di Gomorra ha risposto a tono alle ultime parole del vice premier Matteo Salvini riguardo alla scorta che ritiene superflua per lui. Ecco cosa ha risposto Saviano

Una guerra social quella che stanno portando avanti Matteo Salvini e Roberto Saviano. Lo scrittore napoletano non è riuscito a tenere a freno la lingua- o meglio la mano- e ha fortemente criticato le ultime parole del ministro.

Roberto Saviano e la scorta

Come sappiamo, da anni, il giornalista usufruisce (anche controvoglia) di una scorta. Gli uomini che lo seguono ovunque devono tutelare la sua vita, ma ovviamente così facendo limitano la sua privacy, è per questo che Saviano vorrebbe farne a meno. Dopo le rivelazioni scritte nero su bianco nel suo libro però non è possibile tornare indietro e fare finta di nulla, Saviano rischia ritorsioni dalla malavita organizzata.

Ma per Matteo Salvini, in realtà, la scorta non è altro che uno spreco di denaro pubblico. Saviano non ne avrebbe bisogno per il vice premier. E’ proprio per questo che poche ore fa, Matteo ha palesato l’intenzione di eliminarla.

La risposta su Twitter di Saviano a Matteo Salvini

Ovviamente, la risposta del giornalista non si è lasciata attendere. Lo scrittore ha replicato alle parole del ministro senza mezze misure. Roberto si è ovviamente dilungato in un post che ha coinvolto tantissimi italiani:

“E secondo te, Salvini, io sono felice di vivere così da 11 anni? Da più di 11 anni. Ho la scorta da quando ho 26 anni, ma pensi di minacciarmi, di intimidirmi? In questi anni sono stato sotto una pressione enorme, la pressione del clan dei Casalesi, la pressione dei narcos messicani. Ho più paura a vivere così che a morire così. E quindi credi che io possa avere paura di te? Buffone”

Ma il giornalista ha inferito contro il ministro parlando del nostro paese e dei pericoli che corrono i giornalisti proprio come lui che non possono godere della scorta per via dei problemi economici in cui versa il paese.

«L’Italia è il Paese occidentale con più giornalisti sotto scorta perché ha le organizzazioni criminali più potenti del mondo, ma Matteo Salvini, ministro degli Interni, invece di contrastare le mafie, minaccia di ridurre al silenzio chi le racconta. #MinistrodellaMalavita».

“Salvini minaccia”, il post di Saviano

Emblematico il titolo del post del giornalista: “Le mafie minacciano. Salvini minaccia”. Matteo Salvini ad Agorà su RAI Tre ha fatto intendere chiaramente che se dipendesse esclusivamente da lui la scorta sarebbe eliminata quanto prima perché solo uno “spreco” di denaro pubblico.

Anche sulla questione ius soli posta da Saviano, Salvini ha detto la sua :

“Siamo il Paese europeo che sta dando più cittadinanze in assoluto, ma Saviano lo ignora. Allargare ulteriormente la concessione di cittadinanze sarebbe il caos”.

Sicuramente a questo post seguirà una risposta del ministro.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!