“Attenzione è cancerogeno, buttatelo via!”: prodotto ritirato dal mercato

ritiro prodotto
Ordinato il ritiro di un prodotto con cui i bambini giocano spesso

L’allarme ha messo in allerta tutte le famiglie italiane. Si tratta infatti, del ritiro dal mercato di un prodotto comprato da tantissimi bambini. Ecco nel dettaglio cosa può essere cancerogeno e perché evitare di acquistarlo

Il Ministro della Salute ha stabilito che il prodotto è pericoloso. Il ritiro dal mercato è stato pertanto necessario. I consumatori, grazie ai media, sono stati allertati ma la guardia resta alta. Il pericolo è davvero dietro l’angolo. Ecco nel dettaglio di quale oggetto, introdotto di recente sul mercato,  si tratta.

Slime un prodotto cancerogeno, ordinato il ritiro

Tantissimi sono i bambini, non solo in Italia, che hanno acquistato questa pasta molle e malleabile. È un giocattolo molto comune, che si vende anche per pochi euro. Giovanna D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti ha denunciato:

“Si provveda al richiamo avvisando inoltre i consumatori sul grave rischio connesso ALL’USO mediante cartellonistica o altri metodi ritenuti efficaci”.

La cosa preoccupante è che la gelatina slime, oltre a essere tossica, se ingerita o inalata, può anche creare gravissimi danni alle mucose nasali e alle prime vie respiratorie. Insomma, è fortemente sconsigliato lasciare che i bambini giochino con questo prodotto.

Il comunicato è stato distribuito il 13 giugno, e secondo quanto descritto, il provvedimento sarebbe legato principalmente alla tossicità del giocattolo. Più precisamente si cita il prodotto chiamato “Barrel-o-slime every noise putty” della marca Every S.r.l. nel quale sono stati riscontrati, dopo analisi di laboratorio, la presenza di Boro e Cromo VI in quantità superiori ai limiti previsti dai regolamenti UNI EN 71-3 Cat II
Questo in base a quanto riscontrato dal test report effettuato dal laboratorio certificato MTC intercert in base alla richiesta dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli- Uff. delle dogane di Milano

Rischio Cancerogeno

Dopo le analisi, i periti hanno potuto riscontrare le anomalie ed hanno evidenziato come il prodotto sia a “rischio chimico/cancerogeno”. Quindi l’importatore di questa specifica marca di Slime che viene importato e prodotto dalla Cina, sono stati denunciati insieme ai responsabili della commercializzazione e distribuzione nei negozi Italiani.

Per quanto riguarda i barattoli che sono già stati venduti e di conseguenza acquistati, da ignari clienti il ministero della Salute ha previsto che “si provveda al richiamo avvisando inoltre i consumatori sul grave rischio connesso all’uso mediante cartellonistica o altri metodi ritenuti efficaci”. Come evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, la gelatina slime, oltre a essere tossica, se ingerita o inalata può creare danni alle mucose nasali e alle prime vie respiratorie.

La gelatina Slime, un prodotto pericoloso

Lo Slime, questa sorta gelatina, se finisce nelle vie respiratorie non si estrae con facilità. Non è possibile, infatti, usare pinze o uncini ed è radio-trasparente. Lo slime è, tra l’altro, un prodotto si può così rompere in piccoli pezzi e questo lo rende più facile da ingerire o introdurre nel naso. In oltre è radio-trasparente, non verrebbe visualizzato nemmeno con le radiografie.

Proprio per questo andrebbe negato ai bambini che chiaramente non possono conoscere i pericoli di questo prodotto solo all’apparenza innocuo. Se lo avete in casa buttatelo, comprate dei giochi diversi per i vostri bambini, soprattutto più sicuri (magari che stimolano l’intelligenza) e giusti per l’età che ha.

Condividete la notizia affinché tutti i genitori prendano reale coscienza della pericolosità di questo prodotto.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!