Luigi Di Maio: ‘Mezz’ora al giorno di internet gratis per tutti’

Luigi Di Maio

Il neo ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, ieri è intervenuto all’Internet day alla Camera dei Deputati. Il trentaduenne ha sottolineato che la connessione a Internet è un diritto primario di ogni cittadino e il governo è al lavoro per garantire a questo diritto.

“La rete è al centro di questo cambiamento e questo cambiamento non può più aspettare”.

Il leader del Movimento 5 Stelle, inoltre, ha anche ipotizzato di mettere in atto “almeno mezz’ora” di connessione gratuita alla Rete al giorno, come incentivo alla cittadinanza digitale. (Continua dopo la foto)

Luigi Di Maio

Luigi Di Maio lancia una nuova proposta durante l’Internet Day alla Camera dei Deputati

Lo scopo di Luigi Di Maio è quello di far navigare su internet anche coloro che non hanno le possibilità economiche per avere un abbonamento con i gestori telefonici.

“Per me l’Unione Europea dovrebbe puntare sull’educazione e non su provvedimenti come la link tax, che sarebbe una tassa bavaglio. La rete è al centro del cambiamento, e il cambiamento non può più aspettare”.

Luigi Di Maio: ‘Se non è un bavaglio questo, ditemi voi COS’È’

Poi rivolgendosi all’Europa, il neo Ministro del Lavoro ha parlato anche della nuova legge sul copyright affermando che si dovrebbe puntare sulla cultura e sull’istruzione per riconoscere le cosiddette fake news, e invece si preferisce puntare sulle tasse. Ecco le sue parole:

“Il potere di decidere cosa possa essere pubblicato non può essere messo nelle loro mani. Se non è un bavaglio questo, ditemi voi COS’È”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!