Eleonora Brigliadori ridotta sul lastrico, non chiede scusa a Nadia Toffa

Eleonora Brigliadori
Eleonora Brigliadori vuole partecipare comunque a Pechino Express

Eleonora Brigliadori torna a far discutere. L’ex attrice ha rilasciato delle nuove dichiarazioni ad Oggi, dove ha parlato della sua squalifica da Pechino Exspress e delle sue precarie condizioni economiche. Ecco cosa ha detto.

Eleonora Brigliadori: ”Mi hanno ridotto sul lastrico”

La Brigliadori è stata esclusa dalla produzione di Pechino Express dopo le offese rivolte a Nadia Toffa. L’ex attrice ha rilasciato un’intervista al magazine Oggi, dove ha rivelato di non arrendersi, sebbene sia sul lastrico.

Eleonora Brigliadori ha confessato che aveva bisogno di partecipare a Pecchino Express in questa fase delicata della sua esistenza. Peccato che qualche settimana prima avesse disapprovato il modo di curarsi di Nadia Toffa, la presentatrice de Le Iene che sta lottando duramente contro un tumore al cervello.

Se la 58-enne sostiene il metodo Hamer, Nadia si sta sottoponendo a cicli di chemioterapia per sconfiggere il cancro. Prese di posizioni diverse avevano portato le due donne, Eleonora e Nadia Toffa a scontrarsi durante durante uno dei tanti servizi mandati in onda da Le Iene.

Le affermazioni di Eleonora Brigliadori avevano suscitano un grandissimo frastuono sui social network, fino ad arrivare ai vertici di Viale Mazzini che hanno deciso di prendere dei seri provvedimenti contro di lei.

Eleonora Brigliadori non chiederà scusa a Nadia Toffa

Le affermazioni di Eleonora Brigliadori contro Nadia Toffa non sono andate a genio alla Rai, in quanto sono in contrasto con la missione ed i valori del servizio pubblico.

Peccato che la Rai fosse già a conoscienza del passato e delle idee di Eleonora Brigliadori come rivelato da lei stessa ad Oggi. Eleonora ha puntualiazzato con queste testuali parole: ‘

‘Tra l’altro la trasmissione è registrata e non c’era il rischio di mandare in onda affermazioni poco gradite”.

Infine l’attrice ha rivelato di non aver fatto i nomi sul post pubblicato sul suo profilo Facebook. Infatti ha affermato che si trattava solo di un proverbio.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!