L’artista Sirante umilia Matteo Salvini ritraendolo come un mendicante: “Ha bisogno di un po’ di umanità” – FOTO

Salvini
Matteo Salvini e lo sfottò di Sirante

La foto del murales di Sirante ha fatto il giro del web. Tantissime le persone che hanno criticato l’artista e non hanno apprezzato la sua satira contro Matteo Salvini. Ecco come l’ha ritratto

La nuova opera di Sirante è dedicata a Matteo Salvini. Il Ministro dell’Interno però non apprezzerà il gesto dell’artista. Ad aprile aveva ritratto Silvio Berlusconi, ma anche lo stesso Matteo Salvini e Luigi Di Maio in un’opera intitolata “I Bari” e ispirata allo stile di Caravaggio. Dopo le critiche degli ultimi giorni, da parte di artisti nostrani come Claudio Amendola, Luca Barbarossa  e internazionali come i Pearl Jam, Salvini ha un altro attacco. Ecco l’opera che sta facendo discutere il web.

Sirante contro Salvini: un’opera per “Umanizzarlo”

L’artista Sirante ormai c’ha preso gusto con Matteo Salvini: dopo aver disegnato in via dè Lucchesi, a Roma, un’opera che riprende il tratto tipico Caravaggio e che ritrae Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Luigi Di Maio, titolato “I Bari”, Sirante c’ha riprovato. Questa volta l’artista ha fatto un ritratto piuttosto irriverente del Ministro nei quartiere Monti.

Sirante, è un’artista di cui non si sa quasi nulla, ha dato appuntamento a mezzanotte a giornalisti e curiosi nel quartiere romano di Monti, nello specifico in via degli Zingari, per assistere al suo “capolavoro”.

Un ritratto offensivo per Salvini

Questa volta Sirante ha realizzato una sagoma di cartone del ministro dell’Interno Salvini da applicare ad un muro di via degli Zingari. Il disegno di Salvini è anche accompagnato da un oggetto, un cestino vuoto con un cartoncino con su scritto:

“Italiano, 45 anni. Ho perso la mia carità, lucro sui più deboli. Donatemi un po’ della vostra carità”.

Solo pochi istanti prima, raccontano i presenti, lo street artist si era dileguato tra la folla radunatasi per vedere la nascita della nuova opera. Sono stati distribuiti poi dei cuori di cartoncino e tutti hanno avuto la possibilità, di decidere, se donarlo o meno al Salvini- mendicante.

Su Facebook, l’artista prova a spiegare il significato dell’opera, “una utopistica richiesta d’aiuto” del ministro dell’Interno. Ovviamente, quest’opera non è altro che una critica contro Salvini e il nuovo Governo in relazione alle scelte anti-migranti:

“Dopo scelte scellerate sul problema dell’immigrazione sembra essersi reso conto di aver bisogno di un po’ di umanità. Non è più una questione politica, ma umana. Come primo passo non bisogna risolvere un problema, ma salvare vite umane”.

Tantissimi sui social però non hanno apprezzato il gesto anti salviniano dell’artista criticandolo pesantemente.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!