Il sindaco di Napoli De Magistris sputa veleno su Matteo Salvini: “Contribuisce alla morte di bambini e…”

Matteo Salvini
Matteo Salvini accusato da Luigi De Magistris

Il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris non ha mai nascosto la sua antipatia per Matteo Salvini. I loro battibecchi risalgono ai tempi in cui i due erano semplici politici, ma ore le parole del Sindaco sono molto forti

Un tempo, quando Matteo Salvini era “solo” il leader della Lega, spesso e volentieri lanciava frecciatine ai meridionali. E’ nel sangue padano la critica al Meridione. Ma adesso i motivi di scontro con il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris sono più forti e importanti.

Il post di De Magistris contro Salvini

Le ostilità tra Luigi De Magistris e Matteo Salvini ci sono ormai da sempre, ma i contrasti tra i due adesso vertono su temi più seri e meno limitati al territorio di competenza o all’appartenenza politica: quello dei migranti che purtroppo muoiono in mare tutti i giorni.

La morte di queste persone, per tanti esponenti del mondo politico e dello spettacolo, è il risultato di politiche anti migranti:  barconi e navi non possono più entrare nel nostro paese e lasciare qui le persone in cerca di ospitalità. Per alcuni questo è un atto disumano, per altri è solo la reazione ad un’esasperazione del fenomeno.

Le parole di De Magistris su Facebook contro il Ministro dell’Interno

Luigi De Magistris è stato duro almeno quanto i volti noti che si sono apertamente schierati contro il Ministro dell’Interno, come Fiorella Mannoia, Luca Barbarossa, Claudio Amendola…Insomma, in un lungo post su Facebook, De Magistris vomita tutto il suo sdegno verso quest politica del nuovo Governo che sta portando alla morte diversi poveri innocenti:

“Fermiamo l’unica invasione che in Italia sta intossicando territori e persone: l’invasione dell’odio. Contribuendo alla morte di bambini, donne ed uomini, come sta facendo il Governo ‘Salvini’, non costruisci un mondo migliore, ma semini tanta rabbia. Se alimenti odio, rancore e violenza, come sta facendo il Governo ‘Salvini’, non puoi escludere che qualcuno ti ripagherà con la stessa moneta.”

Il Sindaco è stato molto duro nei confronti del leader della Lega e prova a dire la sua sulla politica fondata sull’odio:

“Se vuoi un mondo più sicuro, con minori violenze, senza terrorismi e con meno tragedie migratorie, non partecipi a guerre ingiuste ed illegali, così come fatto dai governi negli ultimi anni, anche sostenuti da Salvini. Se vuoi più sicurezza, contro ogni forma di criminalità, rafforzi polizia di stato, carabinieri, guardia di finanza e polizia municipale, non come hanno fatto i governi negli ultimi anni, anche sostenuti da Salvini.”

Parole che fanno riflettere ma che non sono piaciute per nulla ai sostenitori del leader. Ecco come è terminato il suo pensiero:

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!