Zucchero attacca il Papa per la questione migranti: “Sbatta i pugni con Merkel e Macron..”

Zucchero
Zucchero contro il Papa

Il cantante Zucchero ha attaccato il Papa sulla questione migranti: il santo padre vorrebbe che tutti popoli fossero più accoglienti e che i politici italiani optassero per una politica di accoglienza, ma non tutti sono del suo parere

Zucchero è sicuramente uno dei pochi cantanti che hanno decise di prendere una posizione sulla questione migranti. Il cantante non ha esitato a dire la sua opinione anche andando contro ad al Papa.

Zucchero sulla questione migranti

In una recente intervista, il cantante Zucchero, un’artista molto apprezzato in Italia e nel mondo, ha detto la sua sul mondo della musica attuale e sulla politica degli ultimi tempi. Il cantante ha dimostrato di avere un forte senso critico per ciò che riserva il presente, sia in ambito musicale che politico.

Adelmo Fornaciari, in arte Zucchero, questa volta non ha tenuto a freno la lingua e ha scoperto la sua posizione che a quanto pare, almeno per quanto riguarda i migranti, sembra combaciare con quella di Matteo Salvini: porti chiusi.

L’attacco di Zucchero alla musica di oggi e al Papa

Il cantante ha espresso anche la sua sulla musica dei giorni nostri. Fornaciari è risultato assai critico contro le canzoni odierne, che lui reputa senza fondamento:

«Le radio, i media, le case discografiche – continua – stanno educando in modo terribile queste generazioni alla basicità, all’assenza totale di ogni forma artistica, di osare a fare qualcosa di diverso. Le case non firmano più per artisti che hanno bisogno di tempo per sfondare, per essere compresi.”

Zucchero si scaglia anche contro i talent show che negli ultimi anni sono proliferati senza controllo definendoli delle porcate. Secondo Zucchero se lui avesse iniziato la sua carriera di questi tempi non avrebbe avuto lo stesso successo. L’unico artista dei suoi tempi che avrebbe potuto avere comunque successo è Ligabue-ironizza- che si adatta a tutto.

Zucchero e la frecciatina al papa

Sul papa, Zucchero ha una visione molto chiara. Per lui è una persona molto influente che però non mira bene la mira quando deve criticare degli atteggiamenti. Infatti, l’artista ammonisce così il santo padre:

«L’unico politico carismatico di questi tempi è il Papa. E come capo di Stato, invece di predicare, di dire che gli dispiace per gli immigrati che muoiono, vada a Bruxelles a battere i pugni con… Merkel e… Macron».

Il cantante si è esibito ieri e martedì a Venezia con il suo tour europeo The best live ed è stato molto chiaro sul suo punto di vista politico. Insomma, il cantante sembra contento che Salvini stia operando una politica di respingimento nei confronti dei migranti nonostante le tragiche conseguenze.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!